Segnala a Zazoom - Blog Directory

Fusti di ferro e rifiuti davanti la chiesa di San Francesco: “Se tolti verranno rimpiazzati da piante”

I contenitori sono stati posizionati pochi metri prima della famosa chiesa.

MONREALE – Nella parte bassa di Salita Croci, a pochissimi metri dalla chiesa di San Francesco sono stati abbandonati più di sei mesi fa dei fusti di ferro contenenti materiale di risulta.

I bidoni rappresentano un pericolo per gli abitanti di una palazzina distante pochi metri.

Oltre ai materiali di scarto abbandonati, alcuni cittadini hanno adibito l’angolo a punto di raccolta rifiuti, gettandone di qualsiasi tipo.

Gli abitanti della palazzina non nascondono la paura che qualcuno, anche per uno scherzo di cattivo gusto, possa gettare un fiammifero nei pressi dei bidoni, con il rischio che vada alle fiamme il portone in legno vicino.

I residenti della zona ci hanno informato di aver già denunciato il problema agli organi di competenza diverso tempo fa, ma purtroppo a distanza di mesi non c’è stato ancora nessun tipo di intervento.

“Ogni giorno passa un operatore ecologico a spazzare la strada -dichiara un abitante della zona- e alla vista di questa montagna di rifiuti fa finta di nulla, non credo sia un comportamento corretto verso noi cittadini che paghiamo le tasse”.

La zona è molto trafficata, soprattutto in questo periodo viene percorsa da centinaia di persone ogni giorno dirette verso la chiesa di San Francesco.

“Come si fa a non avere rispetto per una chiesa così importante, i cittadini dovrebbe stare attenti ed evitare di sporcare una strada percorsa ogni giorno da moltissimi fedeli”, queste le parole di una signora diretta proprio verso la chiesa.

Gli incivili hanno trovato in questo angolo un luogo sicuro dove poter conferire i propri rifiuti indisturbatamente, in una via poco controllata dalle forze dell’ordine.

Il cibo nei sacchetti ormai ammuffito e il caldo riparo fornito dai bidoni hanno attirato nella via degli spiacevoli visitatori.

“I topi potrebbero proliferare a dismisura e renderci davvero complicata la vita -afferma un cittadino ai nostri microfoni- con l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ci manca solo che i topi inizino a morderci”.

Le proposte non mancano però.

Se l’amministrazione farà il suo dovere togliendo i bidoni, alcuni cittadini si impegneranno ad abbellire la via con delle splendide piantine, cercando di ridare colore alla zona.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.