Ruggeri (Sicindustria): “Numero chiuso ha creato danni alle strutture sanitarie”

“Oggi soffriamo per la carenza di figure specializzate in ambito medico-sanitario”

0

PALERMO “Salutiamo con favore l’approvazione della legge-voto per abolire il numero chiuso nelle Università da parte dell’Assemblea regionale siciliana”. Così Francesco Ruggeri, presidente della sezione “Strutture socio-sanitarie” di Sicindustria.

“La crisi pandemica in atto – afferma Ruggeri – ha messo ancor più in evidenza il danno prodotto dalle scelte sbagliate effettuate negli ultimi vent’anni. Ci siamo ritrovati a dover fare i conti con una carenza importante di figure specializzate in ambito medico-sanitario con tutto ciò che questo ha comportato e continua a comportare. La selezione non può essere fatta a monte.

È fondamentale permettere a tanti giovani di specializzarsi in scienze infermieristiche e in medicina e sbloccare i tirocini formativi per gli infermieri professionali. A questo punto la legge, dunque, deve essere trasmessa alle Camere visto che l’università rientra tra le competenze dello Stato, e speriamo che questo non significhi dilatare i tempi oltre misura, visto che il numero chiuso ha finora prodotto conseguenze negative in tutto il Paese”. 

 

LEGGI ANCHE:

L’Ars approva legge voto per abolire il numero chiuso nelle Università

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.