Sicilia, ipotesi DAD per le superiori fino al 31 gennaio e dal 1° febbraio presenza al 50%

Per la scuola primaria e per quella secondaria di I grado si valuta la DAD dall’11 al 17 gennaio

0

La Sicilia entra in zona arancione in seguito all’aumento dei contagi. Questo comporterà una serie di restrizioni e limiti agli spostamenti. Per evitare la diffusione del coronavirus, la regione sta decidendo anche di ricorrere ai ripari sul fronte delle scuole.

L’ipotesi più accreditata porterebbe all’applicazione di nuove restrizioni già da lunedì 11 gennaio in  Sicilia, dove per le scuole di secondo grado si pensa di applicare la modalità a distanza. Sarebbe valida fino al 31 gennaio. Solo dal primo febbraio si tornerebbe alla didattica in presenza, ma al 50%.

Per la scuola primaria e per quella secondaria di I grado l’ipotesi è della DAD dall’11 al 17 gennaio.

Nessuna sospensione prevista per la didattica in presenza nella scuola dell’Infanzia.

Andrebbero comunque rispettate eventuali ordinanze a livello comunale che devono essere condivise con le ASP locali e che comunque potranno solo prevedere la sospensione della didattica in presenza. Restano comunque aperti gli uffici, anche quando e se si procederà con la DAD.

Spostamenti in zona arancione, cosa si può fare e i divieti

Sicilia zona arancione, bar e ristoranti chiusi. Consentito solo l’asporto

Covid 19, a Monreale i contagi superano quota 100

La Sicilia dal 10 gennaio è zona arancione

 

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.