Pillitteri e Mannino: “Debiti fuori bilancio, l’opposizione non si assume le sue responsabilità”

Non passano i debiti contratti per del lavoro straordinario svolto da personale comunale nel 2017

0

MONREALEL’approvazione dei debiti fuori bilancio rappresenta, in alcuni casi, una “brutta gatta da pelare” demandata al consiglio comunale. Si tratta di debiti per cui il comune non aveva previsto specifica copertura finanziaria e non risultano neanche inseriti in bilancio. Se non ci vede chiaro, la Corte dei Conti potrebbe chiamare i consiglieri a rispondere del loro voto favorevole.

Spesso si tratta di debiti contratti in situazioni particolarmente imprevedibili, per i quali il comune non aveva stanziato somme, come in caso di calamità naturali per pagare le ditte intervenute. Molto spesso si tratta di debiti sorti da sentenze esecutive.

Se il consiglio comunale non li approva, allora si tratta di debiti non riconosciuti, per i quali è chiamata a rispondere non più l’amministrazione comunale, ma la persona che li ha causati.

Ieri pomeriggio i consiglieri comunali hanno approvato ben 5 delibere di debiti fuori bilancio per sentenze emesse dal Tribunale di Palermo o dal Giudice di Pace, ed una per un riconoscimento di onorario ad un legale che aveva rappresentato il comune in Cassazione. Non è stato approvato invece il riconoscimento di debiti contratti in seguito a del lavoro straordinario svolto da personale comunale nel 2017.

Già la commissione bilancio si era espressa in modo contrario. Ed i consiglieri presenti in aula, anche successivamente all’illustrazione da parte del segretario comunale del contenuto della delibera, hanno bocciato l’atto.

Durante il voto dei debiti fuori bilancio l’aula si è dimezzata. Sono rimasti solamente i consiglieri di maggioranza e il consigliere di opposizione Pippo Lo Coco. Tutti gli altri consiglieri avevano lasciato l’aula. Un dato che i consiglieri Flavio Pillitteri (Diventerà Bellissima) e Giulio Mannino (La Nostra Terra) hanno voluto stigmatizzare: “Quando ci sono debiti fuori bilancio, tra l’altro in gran parte non contratti dalla nostra amministrazione, l’opposizione non si assume le sue responsabilità”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.