Morte di Jole Santelli, le parole di Musumeci: “Politica perde grande protagonista”

Il presidente della Regione Musumeci si è espresso in merito alla scomparsa della governatrice calabra Santelli

0

Un grave lutto ha interessato la Calabria. Nella notte è venuta a mancare la governatrice Jole Santelli che da tempo lottava contro il cancro e le sue condizioni si sarebbero aggravate nelle ultime ore. E’ stata la prima donna ad essere presidente della Regione Calabria.

Dopo la diffusione della notizia il governatore Musumeci ha espresso cordoglio nei confronti della Santelli. “Apprendo con dolore – si legge in una nota – la notizia della prematura scomparsa dell’amica e collega Jole Santelli. Una donna appassionata e coraggiosa, qualità che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana, perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud. Esprimo a nome mio personale e del governo regionale profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria”.

Dispiaciuto anche il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana (Ars) Miccichè: “Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Jole Santelli. E’ stata un’icona di Forza Italia e del Sud, una persona di grande coraggio, bravura e simpatia. La conoscevo da vent’anni: era una pasionaria, tra le prime coordinatrici di Forza Italia. Un’amica e signora della politica che mancherà a tutti. Sono vicino al popolo calabrese che pochi mesi fa l’aveva eletta quale prima donna presidente della sua regione. Alla famiglia giunga il cordoglio mio e dell’intero Parlamento siciliano”. 

Jole Santelli avrebbe compiuto 52 anni a dicembre e la notizia ha lasciato esterrefatti l’intera regione, il mondo politico calabrese e quello nazionale. Nulla infatti, faceva pensare che le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate fino a questo punto e era stata proprio lei qualche giorno fa a smentire le voci su un presunto aggravamento della malattia, definendole come “cattiverie”.

La donna appartenente a Forza Italia e fedelissima a Silvio Berlusconi ha ricevuto cordoglio proprio dallo stesso presidente: “Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Come pochi altri aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al Governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla Presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente, l’idea di un Mezzogiorno che ha in sé stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l’hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo.Il loro dolore è anche il mio”.

Prima di diventare presidente della Regione Calabria era stata eletta deputata. La prima elezione infatti, risale al 2001 e nella sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero del lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel governo Letta.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.