Piana degli Albanesi: guarisce dal covid19 il paziente numero uno

Tamponi negativi anche per i famigliari 

0

PIANA DEGLI ALBANESI – Il primo caso di covid-19 a Piana degli Albanesi è rientrato. Infatti, la persona che aveva contratto il coronavirus è stata sottoposta nuovamente a tampone ed è risultata negativa. Anche i tamponi dei famigliari più stretti hanno dato esito negativo. 

È stato ancora una volta il sindaco, Rosario Petta, a comunicarlo tramite il suo profilo Facebook. Il primo cittadino, a seguito della scoperta del primo caso covid,  aveva disposto la chiusura delle scuole e alcune restrizioni sull’orario degli esercizi commerciali, specie dei pub e dei locali frequentati, soprattutto, la sera. La comunicazione del sindaco servirà, sicuramente, a rasserenare la comunità sulla circolazione del virus in paese. 

Tuttavia, come dichiara Petta, ”dobbiamo continuare a seguire le regole senza abbassare la guardia. Nel nostro comune – continua il sindaco – vi è la presenza di un solo concittadino positivo e in buone condizioni di salute, cui rinnoviamo i nostri migliori auguri di una pronta guarigione”. Nei comuni limirtofi di Piana, decine di persone sono in quarantena per aver contratto il virus o per essere venuti a contatto con persone positive. Il comune di San Cipirello nei giorni scorsi ha registrato una vittima, trattasi di un uomo di settantuno anni, deceduto in ospedale a Palermo. A San Giuseppe Jato si contano 38 positivi e 138 persone in isolamento. Ad Altofonte, la settimana scorsa, si sono scoperti due nuovi casi, portando il totale dei contagi a cinque. Ovviamente la situazione locale segue quella nazionale dove i contagi, rispetto al mese scorso, sono in aumento. Ciononostante, la situazione complessiva in Italia non è così drammatica se paragonata al trend di crescita dei contagi di paesi come la Francia e la Spagna che hanno toccato picchi giornalieri di oltre i diecimila casi, numeri che da noi non si sono verificati neanche durante il lockdown. Il ministro della salute, Roberto Speranza, ha comunque comunicato che, nel caso di aumento dei contagi, non ci sarà nessuna nuova chiusura ma soltanto interventi mirati. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.