Giro D’Italia: il piano traffico di Monreale (stravolta per un giorno)

La Circonvallazione sarà interdetta al traffico, da Via Santa Liberata all'incrocio con Via Mulini, così come anche la Rocca: ecco le strade chiuse e i percorsi alternativi

0

MONREALE – Si è tenuta oggi, 1 Ottobre 2020, nella sala Rossa del Palazzo di Città la conferenza stampa del Sindaco Alberto Arcidiacono per presentare il piano traffico di Monreale  (VEDI ARTICOLO) da mettere in atto il 3 Ottobre 2020, giornata in cui il paese sarà coinvolto nella partenza del Giro D’Italia.

Grazie a questo avvenimento gli occhi del mondo saranno puntati sul nostro territorio, ma ciò non distoglie l’attenzione, a causa del momento storico che stiamo affrontando, dalla necessità di salvaguardare la salute di tutti, e per questo motivo è richiesto il contributo da parte dei cittadini, affinchè l’evento possa riuscire correttamente.

Come è stato possibile  constatare, l’amministrazione ha impiegato numerosi lavoratori che hanno svolto la manutenzione delle strade in ore diurne, ma anche notturne, affinché il territorio possa accogliere al meglio questa grande manifestazione. 

Per il comune di Monreale l’evento rappresenta anche un cambiamento storico, “Tutto quello che si è fatto rimane all’interno del nostro territorio” afferma il Sindaco Alberto Arcidiacono, dopo aver ribadito l’invito, rivolto ai concittadini, a mantenere tutte le linee di sicurezza. Laddove ci siano le giuste condizioni è possibile, infatti, assistere al giro ciclistico.  Sabato saranno stanziati dei varchi presidiati e coordinati dal comandante della Polizia Municipale, e per riuscire a vigilare su tutto, oltre alle forze entreranno in gioco altri collaboratori, tra cui 40 operatori di volontariato e la protezione civile.

Secondo quanto descritto dall’Assessore Giuseppe Pupella e dal Comandante della Polizia Municipale, il circuito cittadino comprende Piazzale Florio, da cui partiranno uno per volta 177 corridori alle 13.15. Successivamente il percorso coinvolge il parcheggio, la rampa superiore del parcheggio, Via Cappuccini, passando poi attraverso l’arco degli angeli. A tal proposito l’Assessore Pupella sottolinea la provvisorietà dei lavori apportati sul luogo, che non hanno, in alcun modo, intaccato il patrimonio monumentale di Monreale. 

Davanti il Duomo verrà installata anche una postazione televisiva per cronometrare il tempo impiegato dai corridori e destinare successivamente il Premio della Montagna e la maglia celeste.

Il circuito continuerà per Via Dante Alighieri per poi volgere verso Via Roma, passare nuovamente da Piazza Vittorio Emanuele, percorrere Via Benedetto D’acquisto in direzione della Fontana del Drago.

Dalle 7.00 del mattino, e fino al termine della gara la Circonvallazione sarà interdetta al traffico, da Via Santa Liberata all’incrocio con Via Mulini, così come anche la Rocca. Per permettere alle Ammiraglie di ritornare è stato studiato un percorso che coinvolge Via Olio di Lino, Aquino, Borgo Molara e Via Santa Liberata. Tutti coloro che vogliono raggiungere la nostra Città possono percorrere le strade di Bocca di Falco e San Martino o la Palermo-Sciacca. 

Disposti percorsi appositi per l’accesso pedonale, tra cui la scalinata di Piazza Guglielmo che consentirà l’accesso al villaggio commerciale a supporto del Giro d’Italia, e una corsia riservata a coloro che desiderano visitare il Chiostro e il Duomo. Altri due accessi saranno predisposti in Via Antonio Veneziano e in Via Umberto I. Questo permetterà alla cittadinanza di accedere alla farmacia di turno.

All’interno del piano tecnico sono stati individuati anche dei parcheggi sia per i mezzi degli addetti ai lavori al Giro D’Italia, sia per i cittadini. Tutti i Tir delle squadre verranno ospitati alla Circonvallazione, altri mezzi dell’organizzazione utilizzeranno il Parcheggio del Duomo, di fronte la Scuola Media Guglielmo II e una parte del parcheggio del Liceo Emanuele Basile, punto d’appoggio messo a disposizione anche per coloro che saliranno da Palermo da Via Santa Liberata. Verranno adibiti a parcheggio il Campo Sportivo e Piazzale Candido, ma anche l’Acqua Park, grazie ai percorsi incrementati con le linee Giordano.

Tutti i servizi necessari saranno garantiti e gli esercizi commerciali potranno rimanere aperti, sarà responsabilità dei commercianti far rispettare le prescrizioni dovute al Covid-19. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.