Pioppo: Incendi e nuovo cimitero, approvvigionamento idrico insufficiente, provinciale pericolosa, servizio rifiuti inadeguato, tante le criticità non ancora affrontate

Salta l'incontro convocato dal Comitato Pioppo Comune con l'amministrazione

0

PIOPPO (MONREALE)Approvvigionamento idrico insufficiente, con erogazione a giorni alterni e insufficiente a garantire in alcune zone il soddisfacimento dei bisogni primari, un ufficio postale organizzato in modo da non soddisfare le esigenze dei residenti, costretti oltretutto a lunghe code per strada, un servizio rifiuti carente, che vede i residenti della zona di Poggio San Francesco costretti a farsi chilometri per raggiungere il più vicino punto di raccolta. Ed ancora la strada principale di Pioppo percorsa da mezzi pesanti a velocità sostenuta e il pericolo, in via Valle Tajo, dell’assenza di canali di scolo capaci di convogliare l’acqua in modo sicuro.

Sono molte le questioni ancora aperte che girano intorno alla frazione di Pioppo e che non hanno ancora trovato una risposta da parte dell’amministrazione comunale.

Una serie di argomenti che si sarebbero dovuti trattare ieri pomeriggio, nel corso della riunione convocata dal Comitato Pioppo Comune, che è stata sospesa in seguito alla notizia di un caso Covid riscontrato in una donna residente nella frazione.

Il tavolo avrebbe anche permesso di discutere sull’attualissima questione incendi e soprattutto del progetto di finanza del cimitero che potrebbe sorgere a Piano Renda.

Tanta carne al fuoco e soprattutto una serie di criticità che attendono risposta e che non possono più essere procrastinate.

All’incontro erano stati invitati il sindaco, la giunta e il consiglio comunale.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.