Ancora incendi ad Altofonte, in arrivo un Canadair da Napoli

Dopo due giorni di intensa attività, anche oggi i mezzi antincendio sono impegnati sulla montagna di Altofonte

0

ALTOFONTE – Non si placa l’emergenza incendi sul comune parchitano. Dopo due giorni di intensa attività, anche oggi i mezzi antincendio sono impegnati sulla montagna di Altofonte. A dar man forte alle autobotti dei vigili del fuoco, della Protezione Civile e della forestale sono all’opera anche gli aerei antincendio

L’assessore regionale Totò Cordaro ieri aveva dichiarato che la Protezione civile nazionale avrebbe garantito l’impiego di 3 Canadair fino al completo spegnimento dell’incendio.

Al momento sono due gli aerei impegnati nelle operazioni di spegnimento dei focolai che nel corso della notte si sono rialimentati. Alle prime luci dell’alba un Canadair è decollato da Trapani. Da pochi minuti è giunto un rinforzo da Napoli. Un Canadair di base all’aeroporto di Capodichino sta facendo la spola tra il porto di Palermo e la montagna della Conca d’Oro.

Ieri sera il sindaco Angelo De Luca ha anticipato che dichiarerà lo stato di emergenza per il comune di Altofonte.

Ed intanto si registrano focolai anche a San Giuseppe Jato, dove un elicottero decollato da Boccadifalco è impegnato in attività antincendio.

Incendio della Moarda, De Luca: “Dichiareremo lo stato di calamità”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.