Il Coronavirus blocca anche “l’acchianata” di Santa Rosalia, resta chiuso il Santuario

Resta chiuso anche il santuario per motivi di sicurezza. Orlando: "L'area sarà controllata dalla Polizia Municipale"

0

PALERMO – Se il Coronavirus aveva già bloccato i festeggiamenti per il 14 luglio, quando il carro di Santa Rosalia avrebbe dovuto sfilare per le vie del centro storico di Palermo, con i successivi fuochi al Foro Italico, anche adesso blocca l’acchianata verso il santuario sito a Monte Pellegrino.

Così il sindaco ha firmato l’ordinanza per prevenire il rischio di contagio da covid. “Ogni tipo di assembramento è veicolo di contagio e quindi vanno evitati” – si legge nell’ordinanza.

“Avendo ricevuto indicazioni che dal 3 al 6 settembre prossimo sarà chiuso al pubblico il Santuario di Santa Rosalia per gli effetti della emergenza sanitaria legata al Covid-19  – recita la nota di Palazzo delle Aquile – il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un’ordinanza che vieta il transito per pedoni e ciclisti lungo la via Santuario Montepellegrino (Scala vecchia). Di fatto non sarà consentita la tradizionale ‘acchianata’ prevista tra il 3 e il 4 settembre prossimo”.

L’ordinanza inoltre, prevede l’installazione di transenne metalliche nella Scala Vecchia, poiché pericolante, e non solo. Anche in tutte le intersezioni con la via Bonanno. Dal 3 al 6 settembre prossimo le pattuglie della polizia municipale presidieranno l’area interessata.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.