Alta velocità a Palermo, il ministro: “È una priorità”

A settembre sarà presentato il cronoprogramma. Individuate delle infrastrutture strategiche

“Si tratta di un piano da 200 miliardi in dieci anni e sono già state individuate le infrastrutture strategiche e a settembre sarà presentato il cronoprogramma”. Così afferma il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli in merito alla vicenda dei treni ad alta velocità al Sud per coprire le principali tratte ad oggi definite “lente”. Stiamo parlando della Palermo-Messina-Catania che contribuiranno ad una velocizzazione dei collegamenti.

Tratta ad alta velocità molto utile anche per i passeggeri che si devono spostare da Est a ovest dell’isola per motivi di lavoro. “L’obiettivo – sottolinea la ministra – è avere un Paese sostenibile, che punta a far crescere gli investimenti, il Sud, la dotazione delle infrastrutture” perché “il gap sul fronte delle opere, piccole e grandi, tra Nord e Sud deve essere colmato”.  Un programma da portare avanti “senza rinunciare al piano nazionale della sicurezza delle infrastrutture, che resta una priorità e alla semplificazione delle procedure in sintonia con le migliori pratiche del mercato” – ha concluso.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.