Caputo: “Sul finanziamento della case popolari nessun intervento dell’amministrazione comunale”

“A maggio un mio sopralluogo con i tecnici dello IACP di Palermo”

MONREALE – “Per correttezza pers­onale e per onore della verità desidero co­municarle, ma si tra­tta di fatto noti, che il finanziamento per la realizzazione di interventi di ri­qualificazione delle aree di edilizia po­polare sono stati de­terminati unicamente dal mio intervento presso il Commissario dell’ente, che rin­grazio per l’impegno progettuale, e grazie all’assessore alle Infrastrutture Marc­o Falcone che, in assenza di richieste da parte dell’Ammin­istrazione ha destin­ato parte dei Fondi Ex Gescal per finanz­iare il progetto”.

È il Deputato Regionale di Forza Italia Mario Caputo a volere sottolineare come sia stato grazie ad un suo intervento presso l’assessorato che arriveranno 211 mila euro per la ristrutturazione delle case popolari. La notizia del finanziamento è stata data questa mattina tramite un comunicato stampa dal sindaco di Monreale, ma era stata in effetti già anticipata su questa testata il 22 maggio scorso (VEDI ARTICOLO). 

L’onorevole Mario Caputo il mese precedente, assieme al Consigliere Comunale Andrea Noto, aveva effettuato un sopralluogo, su richiesta di alcuni residenti delle Case popolari di Via Pio La Torre e di Fondo Pasqualino, che lamentavano lo stato di degrado strutturale ed ambientale di molte zone degli insediamenti abitativi e delle aree verdi circostanti.

Le somme erano state destinate per realizzare opere di riqualificazione, consolidamento e urbanizzazione di aree di edilizia economica e popolare nel territorio di Monreale. Nello specifico si dovrebbe trattare di opere di natura strutturale, adeguamento energetico, sistemazione di alcune facciate, marciapiedi e bonifica e sistemazione di spazi verdi e interventi in alcune aree carenti di illuminazione. 

“Mi chiedo dunque quale sia stato il ruolo svolto dall’amministrazione comunale di Monreale per giungere a questo finanziamento” si interroga Caputo. “Mi stupisce che questa amministrazione, a distanza di due mesi, dia una notizia su un finanziamento ottenuto su mia richiesta, in seguito ad un mio intervento comprovato tra l’altro dalle immagini fotografiche che registravano il mio sopralluogo con i tecnici dell’IACP di Palermo. Rimango molto meravigliato del comportamento dell’amministrazione che non ha avuto invece nessun ruolo. Non ha fatto un sopralluogo, una segnalazione, né tantomeno avanzato una richiesta. Ed invece ha fatto un comunicato stampa su una notizia che non riguarda una loro attività ma quella di un deputato”. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.