Alcune spiagge del palermitano sono molto inquinate: ecco quali

Legambiente: "Un mare siciliano che non gode di buona salute, anzi è davvero messo male e non poteva essere diverso il responso".

0

PALERMO – Sono stati monitorati in totale 26 mari in tutta l’Isola e quindici di questi sono inquinati oltre i limiti di legge. Sono questi i dati forniti da Goletta Verde, la nave-laboratorio di Legambiente che ogni anno perlustra e analizza i mari per verificare se vengono rispettati i parametri ambientali imposti dalla normativa.

Nelle nostre spiagge sono stati esaminati e bocciati ben nove punti. Stiamo parlando del lungomare di Stenditore a Porticello, che risulta fortemente inquinato. E’ risultato molto inquinato anche lo sbocco dello scarico Diaz in via Messina Marine da dove risale un forte odore di “fognatura”.

Anche la foce del torrente Nocella tra Terrasini e Trappeto è risultata molto inquinata, insieme alla foce del Pinto a Trappeto. Non si conoscono i materiali inquinanti ma sta di fatto che sono stati riscontrati dalla Goletta Verde dei parametri fuori legge.

I punti che invece, rientrano nei limiti di legge sono la spiaggia di piazza Marina a Cefalù, la spiaggia libera del porto di Termini Imerese, quella di Sferracavallo, che se poteva sembrare leggermente inquinata per via della presenza del porticciolo, alla fine non lo è molto, la foce del fiume Chiachea a Carini e la spiaggia della Praiola a Terrasini.

Le spiagge del palermitano che non sono risultate molto inquinate sono quelle di Mondello, Capaci e Isola delle Femmine.”Cambiano i fattori, le località più o meno inquinate, gli scarichi abusivi scoperti, i depuratori che non funzionano – dichiara Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia –, ma purtroppo i dati che emergono anche quest’anno dai monitoraggi di Goletta Verde ci consegnano un mare siciliano che non gode di buona salute, anzi è davvero messo male e non poteva essere diverso il responso”.

La zona dell’Isola fortemente inquinata è quella di Catania con tre bocciature su tre. Ad essere inquinati sono la spiaggia di fronte il canale Forcile, a Pontano D’Arci, di fronte lo scarico fognario di Aci Trezza e la foce del torrente Macchia a Mascali. E’ risultato fortemente inquinato anche il punto di mare sulla foce del fiume Alcantara, tra i Giardini Naxos e Calatabiano, fra Messina e Calabria.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.