Misure anticrisi, Vittorino: sospendere Tari, Acqua, IMU, TOSAP per un anno

"Dilazionare i costi dei commercianti chiusi per le norme anti Covid19"

0

MONREALE – Sospendere per un anno il pagamento di Tari, Acqua, IMU, TOSAP, da dilazionare negli anni a venire. È la proposta che il consigliere comunale Mimmo Vittorino (Popolari per Monreale) intende presentare all’amministrazione al fine di venire incontro alla grave crisi che ha colpito diversi commercianti monrealesi. Quelli che hanno dovuto abbassare le saracinesche in ottemperanza alle disposizioni ministeriali per evitare i rischi di contagio da Covid19.

Per loro è già in studio la sospensione di bollette e imposte, per i mesi in cui non hanno lavorato, dopo la direttiva data dalla giunta guidata dal sindaco Alberto Arcidiacono agli uffici finanziari.

Secondo Vittorino si dovrebbe dare la possibilità al settore produttivo monrealese di cominciare a versare le imposte comunali, ma anche a pagare il conto dell’acqua, a partire da settembre 2021. “Diamo così la possibilità al tessuto produttivo monrealese di riprendersi”.

“È chiaro – prosegue Vittorino – che la mia proposta non vale per i commercianti che hanno lavorato in questi mesi di crisi, quali panifici, alimentari, macellerie, farmacie, ferramenta. È normale che per loro non chiedo nessuna dilazione. Gli uffici dovranno stilare una mappa delle attività commerciali che sono rimaste chiuse che, se interessate, dovranno presentare apposita istanza”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.