La Regione grazia Monreale, non dovrà restituire 2 milioni di euro

Il Comune riceverà dalla Regione 500 mila euro all'anno fino al 2023

0

“Monreale non dovrà restituire 2 milioni di euro”. Arriva una buona notizia per le casse del Comune di Monreale che scongiura il rischio di dovere restituire quasi due milioni di euro alla Regione per contributi percepiti durante il periodo del pre-dissesto. La notizia è stata confermata dal presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia.

Intravaia ha dichiarato che si è speso affinché fosse inserita la norma, proposta dal Governo regionale e oggi approvata in Commissione Bilancio.

La precedente normativa prevedeva che i contributi fossero percepiti soltanto nel periodo di pre-dissesto e fossero persi, con restituzione di quanto già fruito qualora gli enti arrivassero al dissesto. La fattispecie avrebbe riguardato proprio il comune di Monreale, incorso nel dissesto, se il legislatore regionale non fosse intervenuto. La nuova norma ha cambiato la destinazione delle somme come contributo per il dissesto e, quindi, non soltanto i comuni interessati, come Monreale, ma non solo, non dovranno restituire quanto percepito, ma continueranno a riceverlo annualmente.

“Il nostro comune – ha detto il presidente del Consiglio comunale monrealese – continuerà ad avere erogata dalla Regione la cifra di quasi 500 mila euro annui fino al 2023. Si tratta di una notizia molto positiva, in considerazione del momento economico particolarmente negativo che stiamo attraversando. Ringrazio il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alle Autonomie locali Bernadette Grasso, per la  continua attenzione mostrata verso i siciliani e il territorio provati da lunghi periodi di crisi, aggravati dall’emergenza coronavirus. Adesso, non rimane che attendere il voto definitivo in Aula, previsto per la prossima settimana”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.