Consultori, Salute Mentale, Neuropsichiatria Infantile, Dipendenze Patologiche: l’ASP offre consulenze telefoniche

Offerto un aiuto psicologico per comprendere ed affrontare le inevitabili paure e incertezze di questo momento

0

PALERMO – Prosegue l’attività dei consultori familiari presso l’ASP di Palermo. Nonostante l’emergenza Coronavirus e la chiusura degli ambulatori, sarà possibile usufruire dei servizi attraverso contatti telefonici ai quali ci si può rivolgere per tutte le prestazioni assicurate dalle strutture. 

È possibile raggiungere gli operatori del consultorio di riferimento al numero di telefono reperibile sulla home page del sito dell’Asp (www.asppalermo.org) “Coronavirus 2019, informazioni sui servizi”. Dopo il contatto, sarà cura del professionista consultoriale stabilire e garantire le attività indifferibili.

In questo modo l’ASP di Palermo cerca di dare continuità ai servizi  che consentono agli utenti di raggiungere gli specialisti dell’Azienda per telefono o posta elettronica. (L’emergenza coronavirus  – scrive in una nota l’ASP – e le misure adottate per il contenimento dell’infezione impongono nuove modalità per soddisfare i bisogni di salute dell’utenza”.

Le stessa modalità sono state adottate per gli utenti della Salute Mentale, per la Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza e per il Servizio Dipendenze Patologiche.

Un aiuto psicologico viene offerto attraverso colloqui telefonici per comprendere ed affrontare le inevitabili paure e incertezze di questo momento così difficile per tutti. Sempre l’Asp di Palermo, attraverso l’UOC Psicologia, offre un supporto psicologico a tutti i residenti in città e provincia, che ne sentano il bisogno.

Il servizio è assicurato da psicologi specializzati e, da tempo, impegnati nell’assistenza sanitaria. Sarà assicurata la privacy nei limiti di quanto previsto dalle disposizioni di legge.

Il servizio sarà attivo, a partire da domani, dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 18 telefonando ai seguenti numeri:

091 7036951 oppure 091 7036952

È stato, inoltre, attivato un indirizzo di posta elettronica – [email protected] – per quanti volessero utilizzare la scrittura per raccontare la storia di questo loro momento: la vita, la quotidianità, i pensieri, le emozioni, i propositi.

Coloro che lo richiederanno saranno successivamente contattati.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.