Notte d’inferno a San Martino delle Scale, il rogo domato all’alba

Il rogo in serata ha lambito anche alcune abitazioni senza però far alcun danno

MONREALE – Gli operatori antincendio hanno lavorato fino alle 5 del mattino per spegnere il grosso incendio che si è sviluppato alle 13.30 di ieri, 26 febbraio, a San Martino delle Scale.

Un fronte di fuoco infernale è quello che si sono ritrovati davanti Vigili del Fuoco, Corpo Forestale della Regione Siciliana e volontari dell’associazione di Protezione Civile Overland. Le fiamme, partite da località Costa Sant’Anna, per tutto il pomeriggio e per tutta la notte hanno distrutto numerosi ettari di alberi e macchia mediterranea. A nulla è servito l’intervento di due Canadair arrivati dalla Calabria.

Il rogo in serata ha ripreso forza sospinto dallo scirocco e ha lambito anche alcune abitazioni senza però far alcun danno. L’allarme è rientrato alle prime luci dell’alba quando il vento si è calmato.

Il sindaco Alberto Arcidiacono ha monitorato l’emergenza ed ha rivolto un ringraziamento alle forze intervenute per contrastare il fronte di fuoco. Sui luoghi dell’incendio c’erano i Vigili del Fuoco, il capitano dei carabinieri Andrea Quattrocchi, i Carabinieri della Stazione di San Martino delle Scale coordinati dal comandante Eugenio Benvenuto, il Corpo Forestale, gli uomini della Protezione Civile Comunale, Overland e tutti i cittadini organizzati in maniera spontanea.

Sul posto c’erano anche gli assessori Nicola Taibi, Luigi D’Eliseo, il consigliere comunale Flavio Pillitteri ed il componente della consulta di Frazione Leonardo Vittoria che si sono adoperati per fronteggiare il pericolo supportando gli operatori.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.