Segnala a Zazoom - Blog Directory

Gambino designa il primo assessore. È il consigliere Rosanna Giannetto

Monreale, 12 marzo 2019 – “Rosanna Giannetto è una garanzia per la coalizione che mi sostiene e per Monreale”. Roberto Gambino, candidato sindaco alle amministrative 2019, rende noto il primo nome della squadra assessoriale che potrebbe accompagnarlo alla guida del paese per i prossimi cinque anni in caso di vittoria.

La legge elettorale prevede che prima del primo turno venga presentata almeno la metà della squadra di assessori. E Gambino, sostenuto dai movimenti civici Il Mosaico e Monreale Bene Comune, esce allo scoperto prima dei suoi avversari.

Rosanna Giannetto è stata eletta cinque anni fa nelle file del Partito Democratico. È stata il consigliere donna più eletto, con 635 preferenze. Il PD sosteneva in quella tornata elettorale la candidatura di Piero Capizzi. Successivamente la Giannetto è passata all’opposizione, segnando anche il passo da alcuni suoi stessi colleghi di partito. 

“Durante il percorso che ha portato alla mia candidatura – spiega Gambino – sul suo nome abbiamo ragionato anche con altri movimenti e forze politiche, arrivando alla conclusione che lei stessa poteva essere una delle candidate a Sindaco per le sue caratteristiche personali e politiche. Una garanzia di serietà, competenza ed impegno per la coalizione di movimenti civici che mi sostengono e per la nostra Monreale. Per questi motivi ho chiesto a Rosanna di far parte della squadra amministrativa che verrà presentata formalmente entro il 3 aprile, insieme a liste e programma”.  

Dal canto suo la stessa Rosanna Giannetto ha dichiarato: “Apprezzo molto il percorso e la serietà messa in campo già da diversi mesi da Roberto Gambino per provare a cambiare la nostra città. La proposta avanzatami mi lusinga perché è un riconoscimento verso gli elettori e le elettrici che hanno creduto e che spero continueranno a credere in me. Al contempo rappresenta la volontà sincera di procedere in sinergia con il movimento Monreale Bene Comune e tenere in debito conto le nostre istanze di programma. Ringrazio Roberto e accetto la sfida certa come sono che adesso è logico cambiare!” 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.