Roccamatisi (Margherita di Navarra): “Senza la certificazione sulle vaccinazioni i bambini non potranno frequentare la scuola dell’infanzia”

0

Monreale, 6 settembre 2018 – “Stiamo seguendo la linea del precedente governo. Senza la certificazione sulle vaccinazioni i bambini non potranno frequentare la scuola dell’infanzia”. La prof.ssa Patrizia Roccamatisi, dirigente scolastica dell’istituto Margherita di Navarra, parla molto chiaramente e fuga qualsiasi dubbio sulla posizione che verrà assunta nel suo istituto. Senza la certificazione sui vaccini obbligatori i bambini non potranno entrare in classe. 

La circolare a firma del ministro Grillo aveva creato non poca confusione su cosa sarebbe successo al suono della campanella il primo giorno di scuola per i bambini fino ai sei anni. Alcuni dirigenti (sembra in pochi) avrebbero accettato la sola autocertificazione dei genitori sulla vaccinazione, altri (la maggior parte) avrebbero invece preteso il certificato dell’ASL.

Ma sembra che adesso il governo stia facendo chiarezza e voglia uniformarsi, per il momento, alla legge Lorenzin. Ieri è stato infatti presentato alla Camera dei Deputati un emendamento della maggioranza per abrogare quanto previsto nel decreto Milleproroghe, che rinviava al 2019/2020 l’applicazione delle sanzioni in caso di mancata vaccinazione.

Si attende per giorno 11, quando la norma verrà ridiscussa in aula, l’approvazione dell’emendamento. Ma la linea del governo sembra ormai chiara. Lega e Cinque Stelle sono concordi sulla linea da seguire. Per frequentare asili nido e scuole materne necessari i 10 vaccini, certificati dall’ASL.

Per i bambini fino ai 10 anni la violazione dell’obbligo vaccinale non preclude l’accesso alle lezioni, ma comporta una multa da 100 a 500 euro.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.