Riprendono gli spettacoli dell’Opera dei Pupi negli istituti scolastici di Monreale e nelle frazioni

Tanti gli spettacoli in programma a febbraio. Al termine di ogni spettacolo il maestro Bumbello farà visionare la struttura del teatro

0

Monreale, 6 febbraio – Le gesta di Carlo Magno e dei suoi paladini conservano il loro fascino e suscitano interesse e curiosità, lo testimonia l’accoglienza che l’opera dei pupi ha riscontrato tra i ragazzi, lo scorso novembre all’istituto Antonio Veneziano e dopo alla Casa della Cultura, negli spazi della Biblioteca Santa Caterina. Probabilmente perché grazie alla loro particolare struttura stilistica e figurativa, assolutamente originale i pupi siciliani riescono a emozionare e coinvolgere gli spettatori e, anche attraverso un linguaggio che varia, privo di un copione scritto che rende la rappresentazione sempre nuova.

Riprendono dunque gli incontri con l’Opera dei Pupi della compagnia “Brigliadoro” del puparo Salvo Bumbello, con un calendario ricco di appuntamenti rivolto alle classi degli Istituti Pietro Novelli, Francesca Morvillo, Guglielmo II e Monreale II, ma anche ai plessi delle frazioni di Pioppo, Villaciambra e San Martino. A condurre gli incontri sarà Benedetto Rossi che continua la sua opera di divulgazione di una tradizione popolare che ha avuto nel padre Enzo Rossi un appassionato cultore, oltreché un abile costruttore dei famosi paladini.

L’aula Magna dell’Istituto Pietro Novelli diventa teatro e propone nei giorni di martedì 7 e mercoledì 8 febbraio, con inizio alle ore 10 la storia dei paladini di Francia con le sue avventure leggendarie, dove fanciulle, maghi, draghi, cristiani e saraceni si incontrano e scontrano nel racconto delle umane vicende per affascinare i piccoli spettatori. Protagonisti i famosi paladini Orlando, Rinaldo, Oliviero e Carlo Magno, sempre pronti a difendere la fede cristiana dall’insidia dei feroci saraceni, in un susseguirsi di scontri cruenti e colpi di scena. Le divertenti farse di Nofrio e Virticchio completeranno gli spettacoli.

“L’iniziativa promossa da Benedetto Rossi e dall’Associazione Brigliadoro del puparo Salvo Bumbello – dice la dirigente Chiara Di Prima – riscontra una positiva accoglienza tra i nostri alunni, poiché l’opera dei pupi si colloca tra le proposte dell’ampliamento dell’offerta formativa”. “La nostra istituzione scolastica – continua la dirigente – è aperta al territorio e, accoglie le proposte che da esso provengono, in continuità con le precedenti iniziative educative finalizzate alla conoscenza delle nostre tradizioni culturali e popolari”.

Al termine di ogni spettacolo il maestro Bumbello farà visionare la struttura del teatro e guiderà gli alunni alla scoperta delle dinamiche che si svolgono dietro le quinte. Il 14 febbraio la compagnia si sposterà a San Martino delle Scale, per divertire i bambini della scuola dell’infanzia, della primaria e della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Guglielmo II. Nei giorni 16 e 21 febbraio protagonisti i bambini della scuola dell’infanzia e primaria dell’I. C. S. Monreale II di Villaciambra con gli spettacoli a vista, cioè con la manovra dei pupi a scena aperta, davanti al fondale scenico che varia in base all’episodio rappresentato. Nei giorni 23 e 24 febbraio gli spettacoli dei pupi si terranno nel salone dell’I.C.S. Francesca Morvillo di Monreale, con la rievocazione delle imprese dei Paladini di Francia tratte dall’Orlando Furioso dell’Ariosto e le divertentissime farse di Nofrio e Virticchio che tanto piacciono ai più piccoli.

Nella prossima primavera gli spettacoli dell’opera dei pupi si svolgeranno nei plessi della Badiella e Mattarella e nella sedi centrali degli Istituti Guglielmo II di Monreale e, Monreale II di Pioppo, con il calendario ancora da definire.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.