Segnala a Zazoom - Blog Directory

Come usare il climatizzatore risparmiando sui costi dell’energia elettrica

Si sa che il climatizzatore può consumare davvero molta energia, soprattutto se usato nel modo sbagliato. Eppure, risulta un elettrodomestico fondamentale, perché contribuisce al riscaldamento e al raffrescamento della casa. Assoclima ha realizzato un’indagine riferendosi al periodo da gennaio a giugno 2022, evidenziando il trend positivo in crescita riscontrata proprio nell’uso del climatizzatore. L’aumento riguarda sia il valore, con il 21,8% in più, che il volume, con il 23,1%. Per risparmiare in bolletta, però, ci sono alcune strategie da adottare nell’uso del climatizzatore.

Il posizionamento

Il climatizzatore in bolletta può costituire una parte importante dei costi da sostenere. È quindi opportuno compiere una scelta giusta fin dall’inizio, studiando bene la sua collocazione nell’ambiente domestico. Il motore (o unità esterna) deve essere installato all’ombra, ma anche al riparo dagli eventuali agenti atmosferici.

Lo split interno, invece, deve essere installato nelle aree che non sono direttamente soggette all’esposizione ai raggi del sole. Inoltre, è molto importante che non sia dietro a tende, a colonne, mobili o altri tipi di ostacoli che potrebbero bloccare il flusso dell’aria.

Evitare le dispersioni di calore

Molto importante, per riuscire a risparmiare con l’uso del climatizzatore, è anche cercare di fare in modo che l’abitazione sia ben isolata, sia per quanto riguarda le pareti che le coperture, ma anche per ciò che concerne i serramenti. Per garantire la massima efficacia dei benefici del climatizzatore è opportuno che l’abitazione sia ben isolata e che i serramenti e le pareti svolgano la loro funzione. 

In estate quando il climatizzatore è acceso, meglio abbassare le tapparelle o utilizzare le tende oscuranti. Per evitare la dispersione dell’aria fresca o calda generata si possono anche isolare gli ambienti ed evitare di aprire e chiudere continuamente le finestre. 

Non esagerare nell’uso

In generale non si dovrebbe mai esagerare nell’uso del climatizzatore, sia per quanto riguarda l’aria calda che per quella condizionata. Questo non soltanto per la riduzione dei consumi, ma anche per evitare continui sbalzi di temperatura che idealmente dovrebbe essere costante.

L’importanza della manutenzione

Un aspetto molto importante, anche per riuscire a risparmiare sui costi del climatizzatore, consiste nel dare molta rilevanza alla manutenzione del climatizzatore. Bisognerebbe occuparsi periodicamente della verifica del dispositivo.

Per esempio, una volta all’anno si devono controllare il refrigerante e i filtri, che vanno puliti quando sono troppo sporchi proprio per evitare una perdita di efficienza e quindi un aumento dei consumi.

Tra l’altro il climatizzatore sporco nei filtri favorisce la proliferazione di batteri e organismi che possono far male alla salute.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.