Segnala a Zazoom - Blog Directory

Aiello (M5S): “Questo governo elimina il reddito di cittadinanza e introduce l’evasione di cittadinanza”

“Già l’anno prossimo, quando a causa dell’inflazione si stimano 700mila poveri in più, il Governo toglierà il Rdc a 846mila persone”

“Le considerazioni di Bankitalia e i numeri forniti dall’Istat nell’ambito delle audizioni sulla legge di Bilancio dicono che la direzione imboccata dal Governo sul Reddito di cittadinanza è sbagliata”. 

Davide Aiello è il capogruppo del M5S in commissione Lavoro alla Camera.

“Via Nazionale ha ricordato che nel 2020, quando è scoppiata la pandemia, senza tale misura ci sarebbero stati un milione di poveri in più, aggiungendo che la sua cancellazione potrebbe riguardare anche famiglie difficilmente in grado di trovare una fonte di reddito alternativa. Per mere ragioni ideologiche già l’anno prossimo, quando a causa dell’inflazione si stimano 700mila poveri in più, il Governo toglierà il Rdc a 846mila persone. Siamo estremamente preoccupati per le conseguenze sociali di questo folle disegno”. 

Aiello ha partecipato ieri all’incontro del segretario della Cgil, Maurizio Landini con una delegazione del M5S. “La nostra preoccupazione è condivisa anche dalle parti sociali – riprende -. Daremo battaglia in Parlamento contro un Governo che taglia il Reddito di cittadinanza mentre, con l’aumento del tetto al contante e della soglia per rifiutare i pagamenti con il Pos, introduce l’evasione di cittadinanza”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.