Segnala a Zazoom - Blog Directory

Mons. Cataldo Naro, un convegno a 20 anni dall’ordinazione episcopale

Mons. Cataldo Naro fu un autentico cristiano, grande uomo di cultura, un vero siciliano, una grande speranza per la Sicilia e la chiesa siciliana

“Con la grazia di Dio e con la corrispondenza di ciascuno, vorrei essere, con semplicità, amico a tutti, i sacerdoti in primo luogo, i diaconi, i candidati agli ordini, le religiose e i religiosi, i fedeli laici, e anche gli uomini e le donne che non appartengono alla Chiesa”. Questo un breve passaggio del discorso fatto da Mons. Cataldo Naro durante la sua ordinazione episcopale, avvenuta il 14 dicembre 2002, nella basilica di Monreale. E da quel momento S. E. lascerà un segno nel cuore di tantissimi uomini e donne della diocesi, che ne apprezzeranno la levatura spirituale. 

Il suo episcopato è durato poco meno di 4 anni, fino a quel 29 settembre del 2006, quando all’età di 55 anni un aneurisma l’ha strappato alla sua comunità. Da allora si è parlato molto di Mons. Cataldo Naro. 

Non cedette mai al conformismo, era un uomo di Chiesa vero, che cercava l’amicizia con il Signore, e quindi anche con gli uomini. 

“Ci sono momenti in cui si avverte la fatica del cammino, sono un uomo con momenti di fragilità, ma mi sento come portato da una Grazia del Signore insperata, mi sento sostenuto dalla preghiera della comunità”.

Di lui si ricorda l’attenzione rivolta al fenomeno mafioso. E poi additava la santità da raggiungere, quella della porta accanto, traguardi ardimentosi ma possibili, ai quali guardare in un cammino che valeva la pena percorrere. 

Fu un autentico cristiano, grande uomo di cultura, un vero siciliano, una grande speranza per la Sicilia e la chiesa siciliana. 

A distanza di 20 anni dalla sua ordinazione episcopale, il 12 dicembre si terrà a San Cataldo, sua città natale che ne conserva le spoglie, un momento di studio, con la partecipazione di Mons. Antonio Raspanti, vescovo di Acireale e presidente della Conferenza Episcopale Siciliana.

Il Centro Studi Cammarata, diretto da don Massimo Naro, ha elaborato un video, “Con amicizia grata”, come testimonianza dei vari passaggi che hanno contraddistinto il suo ministero, e quale messaggio lasciato in eredità ai fedeli.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.