Segnala a Zazoom - Blog Directory

I morti appartengono a questo mondo fintantoché la nostra memoria ne conserva il ricordo

Il mistero del quadro scomparso: fu donato dal maestro Madè al comune in ricordo del Capitano Basile, oggi non se ne ha più traccia

MONREALE – In questi giorni ricorre il triste anniversario della barbara uccisione del Capitano Emanuele Basile avvenuta la notte del tre maggio 1980 nella nostra Monreale al culmine dei Festeggiamenti del SS. Crocifisso.

L’omicidio del Capitano Emanuele Basile e l’importanza della “memoria”

Non voglio tratteggiarne la figura, altri lo faranno più diffusamente e meglio di me. Vorrei semplicemente ricordare un fatto, sconosciuto ai più, dimenticato da molti e soprattutto a tutt’oggi ancora irrisolto e del quale speriamo si possa far presto luce.

Ma procediamo con ordine. In quell’anno, il 1980, a supporto degli eventi correlati ai Festeggiamenti, si svolse presso l’aula consiliare una mostra pittorica dedicata alla strage fascista di piazza della Loggia a Brescia del 28 maggio 1974, in un clima di piena strategia della tensione che imperversava in quegli anni, nella quale perirono 8 persone e causò decine di feriti, dal titolo “No alla violenza, omaggio a Brescia”.

Tra le opere esposte spiccava un grande quadro ad olio, 160 cm. x 120 cm. del Maestro Pippo Madè.

Quadro che fu inserito in analoghe mostre a Terni ed Urbino ed esposto anche al Festival dell’Avanti tenutosi a Narni negli anni successivi.

Particolare curioso ed umiliante, in una mostra/manifestazione dedicata appositamente al nostro Capitano a Taranto nel 1981, alla presenza di Carlo Marchese, Presidente della Provincia, Michele Pantaleone scrittore e Rino Formica, Ministro della Repubblica e dei familiari di Emanuele Basile, non vi fu partecipazione di pubblico avendo questi disertato.

Nel 1983, in occasione dell’anniversario del tragico assassinio e dovendo apporre l’Amministrazione una lapide ricordo sul luogo dell’omicidio, viene chiesto al Maestro Madè di contribuire con una sua opera e gli fu chiesto espressamente di partecipare con l’opera esposta nella mostra del 1980 a Monreale di cui abbiamo precedentemente parlato, mostra visitata dal Capitano Basile poco prima del tragico evento. Per l’occasione vengono affissi ben 200 manifesti nel territorio monrealese.

Il Maestro Madè dona questo quadro al Comune di Monreale, Sindaco allora Giuseppe Giacopelli.

L’amministrazione per ringraziare l’autore gli omaggia una medaglia d’oro del valore di 1.700.000 lire.

L’opera viene esposta ed allocata nel salone dove si tengono le sedute del Consiglio Comunale, alle spalle dei tavoli dove siede il governo della cittadina.

Dopo qualche anno, causa anche dei continui lavori che hanno interessato l’Aula Consiliare, il quadro in questione scompare e non se ne ha più traccia.

Forse dimenticato in qualche scantinato o ancora peggio trafugato da qualcuno. Mistero.

Credo che questa Amministrazione, che tanto ha fatto e fa per Monreale, possa interessarsi del problema e cercare di far luce sull’intera vicenda.

Sarebbe questa, se si ritrovasse l’opera, una ulteriore dimostrazione di voler ricordare e perpetuare continuamente la memoria del nostro Capitano al di là dell’annuale rituale.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.