Segnala a Zazoom - Blog Directory

“Lo Coco non dice la verità, discarica di via Mulinelli ripulita a novembre, ma vittima continua di gente incivile”

Grippi: "Nei prossimi giorni in calendario altro intervento in via Mulinelli, ma già installate le telecamere per stanare gli autori delle discariche"

MONREALE – “Quanto riportato del consigliere Pippo Lo Coco non corrisponde a verità. L’intervento di rimozione della discarica di via Mulinello è stato già fatto a metà novembre”. L’assessore ai rifiuti, Salvatore Grippi, replica alle dichiarazioni rilasciate ieri su questa testata dal consigliere di maggioranza Pippo Lo Coco. Il consigliere di Diventerà Bellissima aveva lamentato come in via Mulinello fosse presente una discarica da molto tempo, e certamente prima del novembre 2021 quando si era premunito di segnalarlo a Grippi, affinché intervenisse per la sua rimozione e per bonificarne l’area. “Anche a gennaio ho reiterato la richiesta ma senza vedere alcun risultato .- spiegava Lo Coco -. La discarica è ancora lì”.

“Non stanno così le cose – replica Grippi -. La discarica è stata rimossa già a novembre, e le immagini (allegate all’articolo, ndr) lo dimostrano. Ma, come succede sempre, pochi giorni dopo l’intervento della ditta Ecolandia l’area veniva nuovamente invasa dai rifiuti da parte dei soliti incivili”.

L’assessore al ramo spiega che un altro intervento di pulizia in via Mulinello è previsto nei prossimi giorni. “Con la Ecolandia facciamo una programmazione a lungo termine per rimuovere le varie discariche presenti nel vasto territorio monrealese. Abbiamo stilato un calendario. Il nuovo intervento in via Mulinelli era già previsto e si terrà questa settimana”.

Grippi anticipa una notizia: “Abbiamo collocato una telecamera per scoprire chi sono gli autori di questa discarica. Si tratta di una telecamera sensibile ai movimenti. Registrerà tutto quanto succede nell’area, e ci permetterà di identificare i furbetti dei rifiuti, così da comminare le contravvenzioni previste”.

Una politica che l’amministrazione sta adottando anche in altre aree, come in quella antistante i magazzini Ferreri, davanti il ponte di via Linea Ferrata. Anche qui le telecamere dovrebbero stanare e punire gli autori del degrado che da anni caratterizza la zona.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.