Segnala a Zazoom - Blog Directory

Monreale, la questione del randagismo approda all’ARS

L'on. Caputo chiede la rassegnazione del bene confiscato alla mafia per fare sorgere un rifugio per animali

MONREALE – Il randagismo, si sa, è un fenomeno molto diffuso nel territorio monrealese. E i quotidiani locali spesso riportano notizie di cittadini allarmati per i cani che in branco inseguono macchine, ciclisti, semplici pedoni, ma anche notizie di randagi gravemente malati e bisognosi di cure.

La questione è stata al centro di una audizione svoltasi questa mattina presso la Commissione Parlamentare speciale di inchiesta sul fenomeno del randagismo in Sicilia, convocata da un suo componente, il Deputato Regionale di Forza Italia, Mario Caputo, alla quale hanno preso parte il Presidente della Commissione On. Siracusa, il Dr. Pietro Sgembri, responsabile del Servizio 10 dell’Assessorato regionale alla Salute, il Dr. Giovanni Giacobbe esperto della Commissione parlamentare. In video collegamento erano presenti anche Daniela Campanella, volontaria e componente il Comitato civico di San Martino delle Scale, gli assessori comunali di Monreale Letizia Sardisco con delega ai Beni confiscati e Naimi Paola con delega al randagismo.

In passato l’on. Caputo, con la collaborazione di professionisti locali, aveva donato all’Amministrazione comunale un progetto per la realizzazione di un rifugio per animali, da fare sorgere su un immobile confiscato alla Mafia, in contrada Cerasa. “Un’area – spiega il deputato – in precedenza individuata dal sindaco Arcidiacono e ispezionata da alcuni tecnici comunali da lui incaricati, ritenendola idonea. Successivamente alcuni esponenti dell’Amministrazione avevano comunicato che l’area in questione non era più nella disponibilità comunale in quanto “ceduta” al Consorzio Sviluppo e Legalità”. 

“Il fenomeno del randagismo a Monreale ha assunto fenomeni allarmanti e non si prospettano soluzioni nonostante le numerose segnalazioni di privati cittadini ed associazioni – dichiara Caputo -. Non voglio minimamente inserirmi nelle dinamiche interne all’Amministrazione, ma da Parlamentare voglio mettere il mio ruolo istituzionale a servizio della mia Città. Ecco perché ho nuovamente invitato gli assessori presenti a richiedere aL Consorzio Sviluppo e Legalità la riassegnazione del bene immobile in modo tale da destinarlo a sede della struttura che ospiterà gli animali in abbandono. Ed anche in tal senso ho dato la mia disponibilità a invitare in Commissione il Presidente ed il Direttore del “Consorzio Sviluppo e Legalità”, del quale il Comune di Monreale é stato socio fondatore. In alternativa, sarebbe opportuno valutare, inoltre, una ulteriore area già confiscata alla mafia, quella di contrada Pileri, sita in Monreale nei pressi del cimitero storico della città, per l’edificazione dell’impianto relativo al progetto donato dal gruppo consiliare di Forza Italia lo scorso giugno. A tal fine il Presidente Siracusa su mia richiesta ha nuovamente convocato tra 30 giorni la Commissione per fare il punto sui nuovi sviluppi”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.