Segnala a Zazoom - Blog Directory

Pioppo, prolungamento di via Giovanni Paolo II, i proprietari dei terreni firmano la cessione gratuita al comune

Lo Coco: "Con la cessione dei terreni il comune risparmierà i costi di espropriazione e i tempi per realizzare l'opera si ridurranno"

MONREALE – Hanno firmato davanti al funzionario comunale la propria disponibilità a cedere una porzione del terreno di loro proprietà al fine di consentirvi la costruzione di una strada comunale.

Lunedì mattina una quarantina di residenti della frazione di Pioppo hanno dato il loro assenso, che costituisce il primo passo per giungere all’obiettivo finale, il prolungamento di via Giovanni Paolo II da collegare a Valle Tajo. Un intervento che consentirebbe a tanti proprietari di terreni agricoli di raggiungere con la propria automobile i propri campi, al momento raggiungibili a piedi. O a dorso di mulo, “come in occasione della raccolta delle olive”, ci spiegano.

“La costruzione di questa strada consentirà di agevolare questi abitanti monrealesi, ma consentirà anche di alleggerire il traffico veicolare che al momento trova unico sfogo attraverso l’abitato di Pioppo, con le conseguenze in termini di inquinamento atmosferico e acustico che da tempo denuncio”, spiega il consigliere comunale Pippo Lo Coco, che è stato in prima linea affinché si potesse giungere a questa soluzione. 

“Assieme ai consiglieri di frazione Angelo Marceca e Stefano Lo Coco ci siamo impegnati per il raggiungimento di questo accordo tra cittadini e comune, che, tra l’altro, permetterà a quest’ultimo di non versare un euro per l’espropriazione dei terreni, e consentirà un’accelerazione delle procedure che porteranno alla nascita di questa bretella importantissima in tempi celeri. Una volta preso atto della cessione dei terreni il comune si potrà dedicare alla progettazione della strada e alla successiva esecuzione”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.