Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne: a Piana inaugurazione della Panchina Rossa

Un gesto doveroso per sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza sulle donne

PIANA DEGLI ALBANESI – Oggi, 25 novembre 2021, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a Piana degli Albanesi inaugurata dall’Amministrazione Comunale la Panchina Rossa, uno spazio occupato simbolicamente da ogni donna portata via dalla violenza.

La panchina è stata posta di fronte all’entrata del Municipio in via Palmiro Togliatti. Un gesto doveroso per sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza sulle donne. Dall’inizio del 2021, solo in Italia, si sono registrati 109 femminicidi, uno ogni tre giorni. Più del 70% di questi delitti sono stati consumati dentro le mura di casa. Infatti, il numero delle donne uccise per mano del proprio marito o partner è pari a 63.

L’anno precedente i femminicidi sono stati 106 a fronte di 15mila richieste di aiuto ricevute dai CAV (centri antiviolenza). I CAV svolgono una funzione molto importante poiché accompagnano le donne in un percorso di uscita dalla violenza.

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha dichiarato che per il Governo la tutela della donna è una priorità assoluta. Nei giorni scorsi al Consiglio dei Ministri è stato presentato il Piano Antiviolenza 2021-23 che verte sulla prevenzione del fenomeno, protezione e sostegno delle vittime, punizione dei colpevoli e assistenza. Tuttavia, secondo i dati dell’Action Aid, organizzazione indipendente a sostegno dei diritti fondamentali delle donne e degli uomini, nel 2020 solo il 2% dei fondi destinati ai centri antiviolenza è andato in porto.

In occasione dell’inaugurazione della Panchina Rossa il sindaco di Piana degli Albanesi, Rosario Petta, ha dichiarato: “Il 25 novembre è la giornata dedicata a non dimenticare e a combattere questa profonda piaga, ma ogni giorno della nostra vita deve insegnarci che la violenza non è mai giustificata, né deve esserlo, che la violenza non è mai una conseguenza né deve esserlo”.

Intanto, presso l’Aula del Senato a Roma, stamane si è svolto l’evento “No alla violenza, il grido delle donne,” un incontro voluto e organizzato dal Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati al quale hanno partecipato tutte le senatrici, tra cui Liliana Segre, e personaggi di primo piano della cultura italiana.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.