Domani, 25 novembre, il dirigente Ignazio Tabone lascerà il comune di Monreale

Monreale, dirigente cercasi, indetta selezione per incarico a tempo determinato

MONREALE – Domani, 25 novembre, sarà l’ultimo giorno di lavoro per il dott. Ignazio Tabone presso il comune di Monreale. Era stato nominato dal sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono esattamente due anni fa. Il 25 novembre del 2019 aveva assunto l’incarico di dirigente dell’Area  economica – finanziaria del Comune. 

Il dottore Ignazio Tabone proveniva dal Comune di Villabate dove aveva ricoperto il ruolo di responsabile del settore finanze, tributi, servizi informativi e del patrimonio. Un curriculum di alto profilo che aveva pesato nella scelta fatta dal primo cittadino di Monreale. Arcidiacono, appena insediatosi, aveva manifestato la necessità di potere contare su un dirigente capace di predisporre provvedimenti finanziari di estrema importanza per il risanamento dell’Ente.

Al dott. Tabone era stato assegnato anche il ruolo di vice segretario.

A gennaio di quest’anno il dirigente, su richiesta della prefettura di Palermo, era stato assegnato in via temporanea al comune di Torretta, per 12 ore settimanali e per sei mesi. Era andato a ricoprire un incarico amministrativo/contabile presso il comune del palermitano sciolto per mafia.

Dopodomani Tabone riprenderà servizio presso il comune di Villabate, che non gli ha voluto concedere un ulteriore nulla osta per continuare la sua attività su Monreale.

Il 19 novembre il comune di Monreale ha indetto una selezione pubblica per conferire l’incarico di dirigente rimasto vacante. Oltre alla laurea in materie economiche, giuridiche o lauree equipollenti, è richiesta una esperienza professionale maturata per almeno un quinquennio presso amministrazioni pubbliche locali e l’avere ricoperto funzioni e responsabilità dirigenziali nel settore economico-finanziario per almeno un quinquennio. Costituisce titolo preferenziale l’avere svolto le funzioni di vice Segretario Comunale per la durata di almeno un biennio.

L’assunzione sarà a tempo parziale (24 ore) e avrà la durata di un anno, prorogabile fino a un ulteriore biennio.

Domani scadranno i termini per presentare la domanda.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.