Forza Italia: “14 mila € al segretario generale e ai cittadini si chiedono lacrime e sangue”

Vittorino e Terzo chiedono alla Regione di inviare un ispettore per valutare la situazione economico finanziaria del Comune

MONREALE – “La determina dirigenziale n. 238 del giorno 8 settembre con la quale viene riconosciuto il “Premio” di circa 14 mila euro al segretario comunale per gli obiettivi raggiunti e la recentissima delibera di giunta con la quale il Sindaco anticipa ad un professionista un compenso di 4 mila euro per difendere il comune nel ricorso avanti il Tribunale Amministrativo per difendere la scelta della variante per il centro commerciale alla Circonvallazione, impone ed impongono severe valutazioni dal punto di vista politico ed economico”.

A dichiararlo i due consiglieri comunali di Forza Italia Mimmo Vittorino e Silvio Terzo che hanno chiesto alla Regione di inviare un ispettore per valutare la situazione economico finanziaria del Comune. 

Il primo riferimento dei consiglieri azzurri è alla recente delibera dirigenziale che segna al segretario generale del comune, il dott. Francesco Fragale, al quale è stato riconosciuto il raggiungimento del 100% degli obiettivi previsti per l’anno 2020, un compenso di € 13.790. Una situazione simile a quella che, durante la precedente amministrazione, aveva visto al centro di una forte polemica il precedente segretario, la dott.ssa Domenica Ficano, anch’essa premiata per il raggiungimento del 100% degli obiettivi previsti, e che aveva parimenti comportato un’alzata di scudi dalle frangie dell’opposizione.

“Siamo di fronte – hanno affermato Terzo e Vittorino – a comportamenti schizofrenici e incomprensibili da parte della intera amministrazione e maggioranza comunale. Da un lato il Ministero minaccia l’avvio del commissariamento del Comune in caso di mancato equilibrio finanziario. Vengono aumentate le tariffe degli asilo nido, si parla di spegnere gli impianti di illuminazione, di trasferire i servizi di trasporto, di riscossione e le reti idriche a privati, con innegabili aumenti di costi per i cittadini, e di converso viene liquidata al segretario la somma di 14 mila euro, 4 mila euro ad un Avvocato per difendere il comune in giudizio pur avendo in organico un Avvocato pagato per 45 mila euro annui per assicurare una singolare assistenza giuridica. Non possiamo assistere ad una prevedibile pressione fiscale sui nostri cittadini quando al momento tra incarichi di Avvocato e nomine la Giunta ha impegnato quasi 90 mila euro che graveranno sui cittadini. Abbiamo il preciso dovere di conoscere la reale situazione finanziaria e dobbiamo impedire al Sindaco di distribuire incarichi in totale contrasto con la situazione di dissesto. Se il Sindaco non ascolterà le richieste di Forza Italia nell’interesse dei cittadini chiederemo la trasmissione di tutti gli atti di nomina ed incarichi a titolo oneroso alla Procura della Repubblica presso la Corte dei Conti per un giudizio di responsabilità. Ciò a fronte dell’irrispettoso silenzio del Sindaco e della Sua Giunta”.

Vittorino e Terzo (FI): “L’amministrazione Arcidiacono agisce contro i dipendenti comunali”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.