Segnala a Zazoom - Blog Directory

Aumentano i casi Covid in Sicilia, torna l’obbligo delle mascherine all’aperto se in luoghi affollati

Musumeci firma la nuova ordinanza: Negli uffici pubblici vietato entrare senza green pass

L’ipotetico ritorno in zona gialla fa paura. Il governatore Nello Musumeci, ha firmato questo pomeriggio un’ordinanza con efficacia da domani, 14 agosto al 31 agosto 2021, che stabilisce nuove regole per quel che concerne mascherine e green pass in vista dell’aumento dei contagi che in queste ore stanno interessando l’intera Regione.

Una delle primissime novità è che sarà obbligatorio per ogni cittadino al di sopra dei 12 anni di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità, quando si è fuori casa. Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti in luoghi particolarmente affollati. Si è dispensati solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi.

Altra novità, ma già annunciata precedentemente, è che per potere accedere all’interno di locali pubblici sarà obbligatorio esibire il green pass. Coloro i quali risultino sprovvisti della certificazione verde sono autorizzati a beneficiare dei servizi resi dagli uffici pubblici e dai privati preposti all’esercizio di attività amministrative esclusivamente con modalità telematica e/o comunque da remoto, rimanendo al contrario interdetto l’accesso fisico agli uffici medesimi.

Per le cerimonie private (quali, ad esempio, compleanni, matrimoni, lauree e similari) è fatto obbligo del monitoraggio con tampone per tutti i partecipanti nelle 48 ore antecedenti l’evento. Sono esonerati dal predetto obbligo i cittadini muniti di doppia vaccinazione. Nei giorni 14, 15 e 16 agosto 2021 i Sindaci provvederanno con un’ordinanza comunale a disporre misure di contenimento per il Ferragosto, quali il divieto di falò in spiaggia, i divieti di assembramento, l’obbligo di utilizzo della mascherina nei luoghi turistici particolarmente frequentati e ogni altra misura utile a prevenire la diffusione del virus.

 

Altra importante novità è che sarà obbligatorio effettuare il tampone per i soggetti in arrivo in Sicilia dagli Stati Uniti d’America, compresi tutti coloro che abbiano soggiornato e/o transitato in detto Paese nei 14 giorni precedenti all’arrivo nel territorio siciliano.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.