L’assessore regionale Toni Scilla a Portella della Ginestra:”Luogo sacro e scrigno di memoria”

Gli incendi hanno interessato anche contrade e zone di campagna a distanze molto ravvicinate con abitazioni civili, aziende agricole ed allevamenti

0

Nei giorni scorsi il territorio di Piana degli Albanesi è stato deturpato da numerosi eventi incendiari che hanno interessato molteplici punti essenziali e dal punto di vista faunistico e paesaggistico e dal punto di vista dell’economia rurale.

Gli incendi si sono propagati in tutta l’area circostante il paese, a partire dalle zone montane principali, monte Pizzuta, monte Kumeta e monte Maganoce, arrivando ad interessare anche contrade e zone di campagna a distanze molto ravvicinate con abitazioni civili, aziende agricole ed allevamenti.

Il Sindaco Rosario Petta ha accolto l’Assessore Regionale all’Agricoltura Toni Scilla con il Direttore Mario Candore e Luigi Vallone, in visita a Piana a fronte della grave successione di eventi incendiari che hanno coinvolto il territorio.

“La nostra comunità – ha dichiarato il Sindaco Rosario Petta – ha visto ardere per due lunghi giorni bellezza e paesaggio, ha vissuto lunghe ore di paura e concitazione perché le fiamme hanno raggiunto e si sono affiancate con forza alle abitazioni e ad alcune aziende ed allevamenti.

La visita dell’Assessore Regionale Toni Scilla, con il quale abbiamo intrapreso una lunga e concreta interlocuzione in merito alle conseguenze e alle soluzioni da mettere in atto, ci da la certezza che questo primo e fattivo incontro dia avvio ad un concreto tavolo tecnico che finalizzi azioni e progetti dedicati al risanamento delle risorse paesaggistiche e faunistiche e all’economia rurale di Piana degli Albanesi”.

“La questione incendi – é intervenuto l’Assessore Regionale Toni Scilla – è una vera emergenza per i sindaci che non possono essere lasciati soli. 

Nelle more della predisposizione della richiesta dello stato di emergenza provvederemo da subito ad individuare un percorso viario di servizio all’interno della Riserva Naturale Serre della Pizzuta che possa aiutare a preservare la comunità di Piana e quelle limitrofe da eventuali altri incendi. È prioritario l’impegno per la sistemazione del Memoriale di Portella della Ginestra, luogo sacro e scrigno di memoria”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.