Incendi in Sardegna, Musumeci: “Carcere a vita per incendiari”

I roghi hanno distrutto circa 10mila ettari di vegetazione. La solidarietà del governatore siciliano

0

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, esprime solidarietà al popolo sardo e al governatore Solinas per quel che sta accadendo. Vasti roghi stanno distruggendo ettari di vegetazione. “Le notizie e le immagini che arrivano dalla Sardegna sono drammatiche – afferma il governatore. Chi incendia la propria terra, cancella storia, identità, vita. Lo dico da governatore di un’Isola aggredita, ogni estate e fino ad oggi, da questi criminali che meritano il carcere a vita. Vicinanza e solidarietà al collega Christian Solinas e al popolo sardo”. Conclude il governatore. 

Gli incendi nel territorio di Oristano, in Sardegna, rappresentano “un dramma di proporzioni enormi: secoli di storia ambientale e paesaggistica cancellati”. Così afferma il presidente della Regione, Christian Solinas, aggiungendo: “Chiederò a Draghi che una quota del Pnrr sia subito destinato a un grande progetto di riforestazione”. Intanto prosegue senza sosta il lavoro per arginare i quattro roghi ancora attivi che da oltre 60 ore sta devastando il Montiferru.

Tra il 24 e il 25 luglio sono stati distrutti circa 10mila ettari di vegetazione a causa dei diversi roghi. Quasi 400 persone sono state evacuate e diverse abitazioni sono state danneggiate dalle fiamme. L’enorme incendio è divampato tra Bonarcado e Santu Lussurgiu interessando Cuglieri, Sennariolo e Tresnuraghes.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.