Segnala a Zazoom - Blog Directory

Palermo, controlli nella movida notturna: elevate sanzioni e denunce

Si tratta di alcuni locali non in regola con certificati, illuminazione e spazio del suolo pubblico

PALERMO – Continua l’attività della Polizia Municipale nei luoghi della Movida. Nel fine settimana gli agenti del Nucleo Attività Produttive, anche in collaborazione con i Carabinieri, hanno effettuato controlli in via La Lumia e a piazza Meli, elevando sanzioni per 9.569,00 euro e segnalando 4 gestori alle autorità competenti

In via Isidoro La Lumia, gli agenti del Nucleo Attività Produttive, all’atto del controllo ad un pub, aperto al pubblico, con la presenza di numerosi avventori, hanno accertato l’esistenza di un cavo elettrico di grosse dimensioni utilizzato illegalmente per fornire l’energia elettrica nello spazio esterno.

È  stato richiesto in questo caso l’intervento di una Squadra di Pronto Intervento dell’ENEL che ha provveduto alla rimozione del cavo ed alla contestazione per l’illecito allaccio. Il gestore è stato sanzionato in quanto il locale è risultato sprovvisto della prescritta Dia Sanitaria esterna, per la porzione di suolo pubblico utilizzato per la somministrazione di alimenti e bevande ai tavoli, con verbale di euro 1.000 ed, inoltre, con ulteriore verbale di 1.000 euro perché uno dei dipendenti, addetto al servizio ai tavoli, era privo del prescritto Attestato di Alimentarista.

Sabato scorso invece, gli agenti del Nucleo Attività Produttive in collaborazione con i Carabinieri della Stazione “Palermo Centro”, hanno operato controlli in tutti i locali di Piazza Meli. All’atto dei sopralluoghi, tre pub, aperti al pubblico, sono risultati privi della prescritta Concessione di Suolo Pubblico, in quanto occupavano, al fine di trarne profitto, una porzione di spazio di circa 110 mq, con 19 tavoli, 58 sedie, 3 ombrelloni di grosse dimensioni e 16 fioriere, nel primo caso; di circa 70 mq, con 18 tavoli, 52 sedie, 3 ombrelloni di grosse dimensioni e 4 divani, nel secondo;  di circa 80 mq, con 16 tavoli, 48 sedie, 3 ombrelloni di grosse dimensioni e 15 fioriere, nel terzo

Tenuto conto che le suddette porzioni di suolo pubblico, in quanto considerate bene culturale, erano state destinate ad un uso incompatibile con il loro carattere storico/artistico e pregiudizievole per la loro conservazione ed integrità, oltre che deturpate, ai tre gestori è stata contestata l’illecita occupazione di suolo pubblico, con Verbale di euro 173 e la mancanza di conformità alla normativa sui Dehors relativamente alla concessione di suolo pubblico prevista dal Regolamento Comunale, con ulteriore Verbale di euro 350.

I locali sono risultati tutti e tre sprovvisti della prescritta SCIA per somministrazione di alimenti e bevande all’esterno, e, per questo, a ciascuno è stato comminato un verbale di euro 1.000. Inoltre, uno dei locali, sebbene autorizzato per la somministrazione di alimenti e bevande al banco, all’atto del controllo, svolgeva illecitamente la somministrazione ai tavoli in modalità assistita e per questo multato con Verbale di euro 5.000.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.