Covid, dal 16 maggio abolita la quarantena per chi rientra dai paesi Ue

I cittadini italiani e i turisti potranno tornare a viaggiare in Europa senza dover osservare cinque giorni di quarantena al rientro in Italia

0

A partire da domenica 16 maggio i cittadini italiani e turisti stranieri provenienti dall’Unione Europea, area Shengen e Israele, potranno tornare a viaggiare senza doversi sottoporre a quarantena obbligatoria all’ingresso in Italia.

A stabilirlo l’ordinanza del ministero della Salute, Roberto Speranza, che elimina la quarantena obbligatoria della durata di cinque giorni al rientro o all’ingresso in Italia. Resta però l’obbligo del tampone negativo che va fatto 48 ore prima dall’ingresso in Italia, presso il Paese dove ci si trova, ed è valido sia quello molecolare che quello antigenico rapido. Il tampone va ripetuto una volta arrivati in Italia.

Nel mese di giugno verrà discusso se questa abolizione potrà coinvolgere altri stati come Stati Uniti e Giappone. In futuro, non appena sarà attivato prima il pass verde nazionale e poi il green pass europeo, per spostarsi basterà portare con sé il certificato di vaccinazione, il alternativa al tampone.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.