Torna la normalità all’istituto Morvillo e l’insegnante ricoverata per covid19 rientra a casa

Istituto professionale TED, 180 negativi al tampone rapido, si attende l'esito del molecolare per i soggetti in quarantena, oggi screening dell'USCA sui 200 allievi

0

MONREALE – Alla sede di Monreale della scuola professionale TED è in corso uno screening condotto dall’USCA dell’ASP di Palermo su tutti gli allievi dell’istituto. 

Le attività scolastiche previste per i laboratori vengono svolte in presenza. 30 ragazzi erano stati posti in quarantena (e si trovano tuttora) dai medici dell’Unità speciale di continuità assistenziale (USCA) in seguito ad un caso di positività riscontrato su un allievo durante lo screening scolastico organizzato lunedì scorso dal comune in collaborazione con l’ASP. Allora, sui 783 alunni della popolazione scolastica monrealese che si erano presentati allo screening, erano risultati positivi solamente 2 ragazzi (il giorno prima sui 532 tamponi effettuati all’interno dell’istituto Morvillo, erano emersi altri due contagi).

Presso la scuola Ted di via Baronio Manfredi i 30 ragazzi in quarantena sono stati sottoposti al tampone molecolare (il cui esito si saprà a giorni), mentre per la restante popolazione scolastica si è proceduto al tampone antigenico. Per loro, 180 allievi, l’esito è arrivato subito, tutti negativi.

Intanto si torna verso la normalità alla scuola Morvillo. Da domani tutte le aule (fino alla prima media come previsto nelle zone rosse) torneranno in presenza. L’istituto nelle scorse settimane era stato tra quelli che aveva registrato molti casi di positività, tanto che l’USCA aveva disposto la quarantena per 8 classi. La massiccia partecipazione degli alunni allo screening condotto all’interno dell’istituto, domenica scorsa, ha mostrato il rientro del contagio.

Ma per il Morvillo arriva anche un’altra bellissima notizia. Farà ritorno in aula l’insegnante che alcune settimane fa era stata contagiata in modo grave dal covid19. La docente era stata ricoverata per un lungo periodo in ospedale. La terapia prevista dal protocollo anticovid aveva dato subito dei risultati, tanto che la donna non era mai stata trasferita al reparto di terapia intensiva. Martedì è stata dimessa e ha fatto ritorno a casa.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.