Pasqua e Pasquetta: ecco le nuove regole per chi approderà in Sicilia

Il governo Draghi ha permesso i trasferimenti, anche se con restrizioni più severe. In Sicilia previsto tampone o quarantena

0

Anche quando tutta Italia sarà in zona rossa ci si potrà spostare con la propria famiglia nella cosiddetta “seconda casa”. Fino al 6 aprile tutti i cittadini italiani avranno il via libera. Sia in zona rossa che in quella arancione è consentito il rientro presso le seconde case ubicate dentro e fuori regione.

Per quanto riguarda le regole in Sicilia, chi vorrà potrà trasferirsi nella seconda casa, ma dovrà sottoporsi al test del tampone: chi arriva sull’Isola deve esibire il risultato negativo di un test effettuato 48 ore prima dell’arrivo. Altrimenti – spiegano dalla Regione – per chi non si vuole sottoporre a tampone o test rapido, c’è sempre la possibilità di sbarcare ma restare in quarantena“.

Sul sito del governo si legge che “dovrà essere necessario provare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del Decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2. Naturalmente – si legge – la casa di destinazione non dovrà essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente con l’avente titolo, e vi si potrà recare unicamente tale nucleo”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.