Segnala a Zazoom - Blog Directory

Cimitero di Pioppo, in vantaggio il SI, il consigliere Giuliano ago della bilancia

Nuovo cimitero a piano Renda. Oggi l'amministrazione Arcidiacono potrebbe incassare il risultato

Il sindaco Alberto Arcidiacono potrebbe incassare questo pomeriggio il si al progetto sulla costruzione del nuovo cimitero di Pioppo. Un progetto che, secondo i suoi sostenitori, andrebbe incontro alla soluzione dell’emergenza cimiteriale monrealese, nonostante le posizioni contrarie espresse più volte dall’opposizione in consiglio comunale, da una parte della stessa maggioranza di governo (Il Mosaico), ma anche dal Comitato Pioppo Comune e dalla CGIL.

Giorno 3 febbraio, in un articolo avevamo fatto un’analisi delle possibili posizioni che i consiglieri avrebbero assunto in aula. Era emerso un testa a testa che avrebbe comportato la bocciatura della delibera. In questi giorni né il sindaco né i suoi più stretti alleati sono rimasti con le mani in mano. Anzi, si sono impegnati per convincere alcuni dei più riottosi, o degli indecisi, a passare dalla loro parte. E sembra che abbiano incassato qualche utile risultato, forse sufficiente a modificare l’esito della disputa in aula.

Tra gli incerti ponevamo i consiglieri/assessori Paola Naimi (Alleanza Civica) e Sandro Russo (Obiettivo Futuro), che intanto si sarebbero convinti (il condizionale è sempre d’obbligo) della validità del progetto. Ma il loro voto potrebbe essere legato anche alla necessità di evitare screzi interni alla maggioranza.

Ad avere cambiato del tutto la propria posizione potrebbe essere il consigliere Antonella Giuliano (Gruppo Misto), che solo 6 giorni fa aveva espresso la sua netta contrarietà al progetto. “Alcune modifiche chieste in commissione sono state apportate – dichiarava questa mattina -. Per la mia decisione finale aspetto il confronto di oggi pomeriggio in aula, dove chiederò ulteriori chiarimenti”. La Giuliano, di Forza Italia, non ha mai aderito al gruppo azzurro in aula (costituito da Vittorino e Terzo), rimanendo comunque tra le fila dell’opposizione.

Se La Corte (come ci aveva confermato) dovesse risultare assente, e Capizzi astenersi dal voto o votare no, la posizione della Giuliano sarebbe determinante. È lei l’ago della bilancia. In caso di voto negativo, o anche di astensione (che equivarrebbe, in base al regolamento consiliare, ad un voto contrario), la sua scelta porterebbe alla bocciatura della delibera. Se invece si esprimerà positivamente, consentirà ad Arcidiacono e alla sua amministrazione di incassare il risultato.

 

LEGGI ANCHE:

Cimitero di Pioppo, ormai è solo questione di numeri

Comitato Pioppo Comune: “Il nostro NO al cimitero di Piano Renda”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.