Inchiesta su prostituzione minorile, domattina interrogatorio di garanzia per Francesco Pampa e Massimiliano Vicari

I due imprenditori si trovano in carcere al Pagliarelli, domani potranno presentare elementi utili alla loro difesa

0

PALERMO – Si terrà domani mattina presso il carcere Pagliarelli l’interrogatorio di garanzia di Francesco Pampa e Massimiliano Vicari, gli imprenditori del settore della moda finiti al centro di una indagine per prostituzione minorile.

Pampa e Vicari sono stati arrestati la mattina del 14 gennaio. L’imprenditore monrealese è ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale nei confronti di minorenne, prostituzione minorile, induzione e favoreggiamento della prostituzione di maggiorenne. Vicari, palermitano, è invece ritenuto responsabile dei reati di prostituzione minorile ed induzione e favoreggiamento della prostituzione di maggiorenne.

L’interrogatorio si sarebbe dovuto tenere entro i 5 giorni dall’arresto (come previsto dall’articolo 294 del codice di procedura penale) ma, in seguito al focolaio covid scoppiato al Pagliarelli, è stato posticipato a domani.

L’interrogatorio del giudice è volto a garantire la correttezza formale dell’applicazione della misura cautelare.

Nel corso dell’interrogatorio Pampa e Vicari verranno messi dinanzi agli elementi di prova esistenti nei loro confronti. Per loro sarà l’occasione di esporre quanto ritenuto utile per la loro difesa.

Al termine dell’interrogatorio il giudice per le indagini preliminari deciderà se confermare la custodia cautelare in carcere, revocarla, o applicare una differente forma di misura cautelare.

Arrestato Francesco Pampa, coinvolto in un giro di prostituzione minorile

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.