Randagismo, cagnetta sterilizzata grazie alla generosità di due monrealesi

L'associazione 'Il pelo sul Cuore': “Chiediamo cibo, farmaci e coperte per gli animali del territorio”

0

MONREALE – È stata sterilizzata in questi giorni e sarà rimessa in libertà in quella che è la sua casa: la strada il suo habitat naturale. La cagnetta è stata sottoposta all’intervento, svolto in una clinica privata, grazie all’aiuto economico di due cittadine e all’accalappiamento dei volontari animalisti dell’animale dell’associazione animalista ‘Il pelo sul cuore’. Molti altri ancora sono da sterilizzare.

Ogni  strada e zona ha i suoi cani di quartiere. E lei è residente in via Cappuccini, insieme al suo amico di sempre, stazionano vicino il Liceo Emanuele Basile. Lì vengono sfamati dai volontari che provvedono a non fargli mancare cibo e acqua. Nel frattempo che venga riattivata la convenzione con l’Asp per la sterilizzazione dei randagi del Comune di Monreale, i cani continuano a riprodursi e a mettere al mondo altri cuccioli. L’attività di sterilizzazione iniziata per la prima volta a giugno 2020 aveva lasciato ben sperare per il contrasto del randagismo e alla tutela degli animali di affezione. Monreale è tra quei comuni che a distanza di 20 anni non ha attivato la legge 15 del 2000.

L’appello dell’associazione monrealese ‘Il pelo sul Cuore’ 

“Non vogliamo soldi, chiediamo solamente cibo, farmaci e coperte per gli animali del territorio”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.