Palermo, ragazzo del Maria Adelaide positivo al coronavirus: sale l’allerta dei genitori

Paura tra le mamme: "Mio figlio è a casa dallo scorso fine settimana con tosse e febbre". Positivo anche un genitore della scuola elementare Nazario Sauro

0

PALERMO – Un ragazzo che frequenta l’educandato statale Maria Adelaide, di Corso Calatafimi, è risultato positivo al coronavirus dopo aver effettuato il tampone. Questa mattina l’Asp ha effettuato i tamponi rapidi ai compagni di classe dello stesso ragazzo e non solo, anche chi è stato a stretto contatto è stato sottoposto al tampone.

“I locali al momento sono stati già sanificati e la scuola ha riaperto regolarmente – afferma la preside Angela Randazzo – Il ragazzo era asintomatico. La situazione è sotto controllo”.

Cresce “giustamente” la preoccupazione tra le mamme e i papà che ogni giorno convivono con i propri figli: “Mio figlio è a casa dallo scorso fine settimana con tosse e febbre – afferma una signora che ha il figlio al Maria Adelaide – Ha fatto il sierologico ed è positivo, ora siamo in attesa del tampone dall’Asp, mi chiedo quando lo faranno. E intanto i suoi compagni di classe che sono a casa per precauzione come si regoleranno? L’importante è arginare subito i contagi. Sarebbe più giusto che tutti gli alunni effettuassero i tamponi rapidi a scuola per tornare al più presto alla normalita”.

Intanto se ci spostiamo dall’altra parte della città, alla scuola Nazario Sauro, in via Amedeo D’Aosta, un genitore di un’alunna è risultato positivo al Coronavirus e si trova ricoverato in ospedale. La piccola, che era insieme ad altre compagne, domani non farà lezione per volere della direzione didattica, insieme alle compagnette.

Intanto, a Misilmeri le scuole resteranno chiuse fino al 27 settembre, dopo gli ultimi sei casi di coronavirus

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.