Palermo, autista dell’Amat positivo al Coronavirus: ricoverato in ospedale

E' il secondo positivo dopo quello registrato negli scorsi giorni ad un dipendente addetto alla segnaletica stradale. L'Amat: "Nessun allarmismo"

0

PALERMO – Un altro dipendente dell’Amat, azienda del trasporto pubblico della città, è risultato positivo al Coronavirus. Dopo il caso accertato nei giorni scorsi di un dipendente addetto alla segnaletica stradale, ne è stato accertato oggi uno nuovo. Stavolta si tratta di un conducente impegnato quotidianamente su una delle linee che attraversa la zona Oreto.

L’autista avrebbe accusato alcuni problemi respiratori e da questi sintomi l’uomo ha iniziato a fare il test sierologico e poi il tampone rinofaringeo. Successivamente è stato isolato e ricoverato in ospedale. Le sue condizioni al momento non destano alcuna preoccupazione, anche se è stato diagnosticato un principio di polmonite.

“L’autista era stato in ferie per alcuni giorni – dicono dall’Amat – ed era tornato in servizio per un giorno, poi si era assentato nuovamente. Adesso stiamo tracciando tutti contatti di concerto con l’Asp ma possiamo sin da adesso assicurare che sono tutti esterni all’azienda”.

Secondo fonti interne all’azienda gli autisti in quarantena saranno 24 su circa 600. Dopo il caso dell’impiegato addetto al servizio di segnaletica, l’Amat ha disposto l’esecuzione dei test sierologici su base volontaria a tutti i dipendenti. “La risposta – aggiungono dall’azienda di trasporto pubblico – sino ad ora è stata buona. Abbiamo attivato i protocolli relativi alla sanificazione dei locali e delle vetture. Nessun allarmismo, escludiamo la presenza di focolai in azienda”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.