Isolamento fiduciario per chi arriva in Sicilia da Malta, Spagna e Grecia

Musumeci firma la nuova ordinanza: resta l'obbligo per tutti di utilizzo della mascherina anche all'esterno

Musumeci: “Il rischio è che i giovani possano contagiare i genitori ed i nonni”

La Sicilia è la regione con più contagiati: i dati iniziano a preoccupare. Mascherina obbligatoria anche all’aperto se non si può garantire la distanza di sicurezza e isolamento fiduciario per i siciliani reduci da vacanze da Spagna, Grecia e Malta. Così alla Tgr Sicilia il presidente della Regione, Nello Musumeci, alla luce dell’ultima ordinanza, firmata ieri sera, che dispone misure più restrittive nel contrasto al coronavirus.

“C’è la necessità di portare obbligatoriamente la mascherina – dice Musumeci – ai siciliani continuiamo a fare appello al loro senso di responsabilità. Non siamo ancora in una fase disperata ma non dobbiamo arrivarci. Non siamo ancora alle chiusure. Il rischio è che i giovani possano contagiare i genitori ed i nonni. Chiedo a loro un grande senso di responsabilità e di rispettare le regole. Abbiamo serie preoccupazioni per quanto avviene a Malta, in Grecia e in Spagna – sottolinea – chi arriva da quei tre Paesi, dopo la ‘quarantena volontaria’, dovrà effettuare il tampone. Si tratta di un sacrificio che dobbiamo chiedere necessariamente”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.