Fase 2, lunedì in Italia controllate 258.170 persone

Conte: "La strada è lunga e non dobbiamo mai abbassare la guardia"

Terminata la fase 1 dell’emergenza coronavirus, l’Italia il 4 maggio è entrata nella fase 2. Sono circa 4,5 milioni i cittadini tornati a uscire da casa.

Nella giornata di lunedì, secondo i dati pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno, sono state controllate 258.170 persone e 100.816 attività ed esercizi commerciali.

Sono infatti proseguite le attività delle forze di Polizia: le persone sanzionate sono state 3.691 e 98 quelle denunciate per false dichiarazioni o attestazioni, 11 i denunciati per violazione del divieto di allontanamento per motivi di quarantena.

Sul totale degli esercizi commerciali controllati, sono state 96 le sanzioni ai titolari e 23 i provvedimenti di chiusura.

“Al di là di singoli episodi, abbiamo riscontrato un comportamento molto responsabile da parte degli italiani”. Ha commentato i dati il presidente del consiglio in un’intervista ad Affaritaliani. “La risposta dei cittadini si sta confermando all’altezza delle difficoltà del momento, da Nord a Sud, da Milano a Roma, da Torino a Napoli, da Genova a Palermo. Gli spostamenti sui mezzi pubblici e il ritorno al lavoro di milioni di persone si stanno svolgendo senza eccessivi disagi. È un primo passo incoraggiante, ma non dimentichiamo che la strada è lunga e non dobbiamo mai abbassare la guardia”.

Nel complesso, dall’11 marzo 2020, sono state eseguite oltre 17 milioni di verifiche: 12.360.197 su persone e 4.798.015 su attività/esercizi commerciali.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.