Arcidiacono: rinviati i festeggiamenti del S.S. Crocifisso

Prosegue la sospensione di Tari, Imu e tasse su servizio idrico

0

Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono, in un’intervista fatta al TGS ha dichiarato che saranno sospesi e rinviati a data da destinarsi i festeggiamenti che riguardano il S.S. Crocifisso.

I motivi principali, dice il Sindaco, sono essenzialmente la sicurezza e il numero di casi di contagio da Covid-19 a livello nazionale, ancora non confortanti. “Non appena la situazione tornerà alla normalità riprenderemo tutti i festeggiamenti” ha dichiarato il sindaco.

Poi Arcidiacono si è riferito al contagio di un’ impiegata presso la struttura di Villafrati che però, “responsabilmente”, è rimasta in casa. “Le condizioni della donna e dei familiari, dice Arcidiacono, fortunatamente sono buone e ringraziamo il suo gesto”.

C’è da ricordare anche che sin dai primi tempi, il Sindaco della città di Monreale, ha sospeso tutte le tasse come la Tari, Imu e le tasse sul servizio idrico. Sono state chiuse le attività meno importanti come i parrucchieri, i bar e molte altre.

Il sindaco ha dichiarato che “è stato pubblicato il bando per il successivo aiuto economico, proveniente dalla Regione Sicilia”. “Crediamo che servano degli aiuti immediati perché tentiamo di restituire quella serenità e tranquillità in questo periodo drammatico”, ha dichiarato.

E poi si è anche parlato di un’ipotetica fase 2 nel Comune di Monreale.”Secondo il sindaco si dovrà fare un percorso guidato, attento, coinvolgendo tutti perché soltanto attraverso il contributo di tutti sarà possibile rimettere in piedi un’economia oggi messa in ginocchio da tutto quello che è accaduto.

“Sarà un percorso difficile, dichiara ancora, ma è chiaro che bisognerà riprendere il cammino e recuperare le nostre vite”.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.