Palermo ancora tra i rifiuti, la Rap: “Gettate più di 3mila tonnellate”

0

PALERMO – Anche quest’anno Palermo è invasa dai rifiuti come segnalano molti cittadini stanchi di questo scempio. Problemi anche per chi fa la differenziata e getta la plastica nei contenitori gialli perché non vengono svuotati da oltre una settimana.

I sacchetti con i rifiuti indifferenziati rimasti per strada risalgono alle giornate di festa e, come assicurano dalla Rap, sono in corso di smaltimento, ma i rifiuti risultano essere fuori dai contenitori da oltre quattro giorni.

Il direttore della Rap Li Causi ha chiarito in una nota che “durante le festività natalizie i servizi di raccolta dei rifiuti sono stati effettuati così come previsto dal contratto di servizio e gli stessi sono stati garantiti con la sola precettazione del personale pari al 50%, come prevedono le norme vigenti”.

Il direttore della Rap è anche contrario ad alcuni articoli di giornali che parlano di raccolta totalmente assente. In realtà, afferma che gli operatori sono al lavoro per il recupero dei rifiuti negli itinerari prestabiliti dove risultano ancora piene alcune postazioni a causa di una quantità di rifiuti conferiti superiore allo scorso anno e pari a circa ottocento tonnellate in più nei giorni 24, 25 e 26 con tremila tonnellate a fronte delle duemiladuecento del 2018.

Vi sono anche tante lamentele da parte di chi risiede nelle zone interessate dalla raccolta differenziata porta a porta dove i sacchi hanno invaso interi androni e c’è chi è costretto anche a lasciare i propri sacchi in casa per non gettarli davanti alla propria abitazione.

“Non c’è stata alcuna variazione ai calendari di esposizione dei rifiuti – spiega Li Causi – il rallentamento è dovuto a diversi fattori come la presenza ridotta del personale e la grande quantità di rifiuti indifferenziati conferiti.

“Come avviene ogni anno – lamentano alcuni presidenti di circoscrizione –, la Rap avrebbe dovuto avvisare la cittadinanza che in questi giorni di festa l’organico era dimezzato.

I cittadini sperano che la città torni pulita anche se però alle porte vi sarà il capodanno che potrebbe far rallentare ancora una volta la raccolta dei rifiuti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.