Furto di energia elettrica in rivendita di bombole, arrestato negoziante in Corso Calatafimi

Dentro il negozio rinvenute 27 bombole di gas-gpl prive delle prescritte autorizzazioni

I carabinieri della stazione di Mezzo Monreale durante un servizio di controllo del territorio hanno arrestato B.M., 49enne palermitano, titolare di un’attività commerciale in corso Calatafimi per il reato di furto di energia elettrica.

I militari, durante l’accertamento nel locale adibito alla rivendita di bombole-gpl si sono accorti che l’uomo aveva allacciato abusivamente l’impianto elettrico alla rete cittadina, il tutto è stato riscontrato e verificato anche dai tecnici di E- Distribuzione .

Il 49enne è stato anche deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria poiché all’interno del locale sono state rinvenute 27 bombole di gas-gpl prive delle prescritte autorizzazioni, che sono state poi sottoposte a sequestro ed affidate in custodia ad una ditta specializzata.

I Carabinieri hanno riscontrato anche che il commerciante aveva occupato gran parte della sede stradale con merce varia, creando intralcio alla circolazione e che il veicolo utilizzato per il trasporto delle bombole era sprovvisto di copertura assicurativa e pertanto sottoposto a sequestro amministrativo.

Sono state elevate sanzioni per un totale di quasi 1300 euro.

L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida con rito direttissimo.

Questa mattina l’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto e disposto per l’uomo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.