La multa ai tassisti monrealesi. Marulli: “Le norme vanno rispettate, gli abusi vanno puniti”

1

Monreale – 28 aprile 2019 – “Le norme vanno rispettate, gli abusi vanno puniti”. Il comandante della Polizia Municipale del comune di Monreale, Luigi Marulli, difende la posizione dei suoi agenti. Avrebbero operato correttamente, sabato della scorsa settimana, nell’elevare una contravvenzione al tassista che parcheggiava in piazza Vittorio Emanuele II, in una zona vietata al parcheggio. Ed entra nel merito della questione che vede i tassisti monrealesi da anni in contrapposizione con quelli palermitani. Secondo i primi i loro colleghi del capoluogo commetterebbero un abuso nel fruire dei 7 stalli che – sostengono – sarebbero invece riservati esclusivamente a loro. “A Monreale abbiamo in 7 la licenza, e vi sono infatti 7 stalli, così come a Palermo sono stati istituiti 320 stalli, tanti quanto sono i tassisti con licenza”. 

Luigi Marulli – Com. Polizia Municipale di Monreale

“Non è così – spiega Marulli -. Le aree sono destinate ai taxi indifferentemente dalla loro provenienza. Quelli palermitani possono prendere a Palermo i clienti e portarli a Monreale, dove sono autorizzati a sostare nelle aree previste”.

I tassisti monrealesi lamentano che i loro colleghi, trasportati i turisti a Monreale, rimangono in attesa di riportarli a Palermo, al termine della visita. Si verrebbe a configurare, secondo loro, l’ipotesi di un servizio diverso e per il quale non hanno la licenza, quello di noleggio con conducente. “Il turista che vuole rientrare a Palermo – spiegano – deve utilizzare il primo taxi utile tra quelli parcheggiati in attesa, non può risalire su quello che li ha condotti qui. Questo è quanto previsto dalla normativa”.

Anche su questo punto Marulli spiega come la situazione sia differente. I tassisti palermitani possono sostare, negli stalli previsti, in attesa del rientro del cliente dalla visita al Duomo, purché con tassametro ancora acceso, in quanto ciò starebbe ad indicare che non avrebbero ancora terminato la corsa.

Sull’appannaggio esclusivo dei sette parcheggi, tesi sostenuta dai monrealesi che si fanno forti anche di una vecchia ordinanza che porta la firma dell’allora vicesindaco Roberto Gambino (siamo ai tempi dell’amministrazione Gullo), il comandante della Polizia Municipale spiega che quell’ordinanza è stata superata da una successiva, risalente all’amministrazione Di Matteo, che avrebbe così aperto anche ai tassisti provenienti da altri comuni la possibilità di poterne usufruire.

“Ma su questo aspetto – rassicura Marulli – stiamo lavorando per trovare una soluzione. A breve verrà emessa una nuova ordinanza per assegnare i posti ai soli tassisti monrealesi”.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: 

“Qui non potete sostare”. Tassisti monrealesi multati dai vigili. E monta la protesta

Protesta dei taxi a Monreale. “Stalli occupati dai tassisti di Palermo”. Costantini: “Amministrazione incapace”

1 Commento
  1. […] La multa ai tassisti monrealesi. Marulli: “Le norme vanno rispettate, gli abusi vanno puniti” […]

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.