“I luoghi del cuore”, fiume Oreto 2° in classifica per il progetto FAI. Interessati i Comuni di Palermo, Monreale e Altofonte

0

Monreale, 13 marzo 2019 – Grazie a una raccolta firme il fiume Oreto è arrivato 2° nella classifica del progetto “I Luoghi del cuore” promosso dal FAI, con più di 80 mila voti. Grazie a questo risultato potrà essere erogato un finanziamento tra i 40 e i 50 mila euro. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione di tutti i cittadini che hanno votato sulla piattaforma appositamente preparata affinché il fiume non sia destinato a un sempre maggiore stato di abbandono e trascuratezza.

In un video pubblicato su Facebook, il video maker Igor D’India fa il punto della situazione. La domanda adesso è: chi e come gestirà questi fondi? Dovrà essere un ente pubblico, e considerato l’interesse condiviso da più Comuni auspicabilmente potrebbe trattarsi dei tre Comuni di Palermo, Monreale ed Altofonte.

Paolo Caracausi, Presidente della Terza Commissione Ambiente, ha dichiarato: “Il 15 aprile verranno i tecnici del FAI per concordare gli interventi da fare, entro quella data dobbiamo capire cosa vogliamo progettare. Siccome vanno messi insieme i Comuni di Altofonte, Monreale e Palermo, credo che dobbiamo pensare a un progetto unico che però coinvolga i tre territori. Speriamo di poter trovare anche un cofinanziamento da parte del Comune di Palermo e da parte della Regione. Per quanto riguarda le tempistiche io non so quando il FAI darà materialmente la disponibilità economica- Spero, entro 3 o 4 mesi da quando presenteremo il progetto e questo verrà accettato dal FAI, di poter dare seguito all’intervento”.

“Il primo passo – continua Caracausi – sarà di chiedere all’architetto Satta un nuovo incontro per presentare un progetto che lui ha già preparato e che dovrà essere presentato entro l’11 aprile, così tutte le associazioni potranno visionarlo. L’altra cosa importante sarà sapere quando la Regione ha intenzione di intervenire con i forestali, così come aveva detto l’assessore Cordaro, e infine è fondamentale definire questo contratto di fiume, sottoscritto dai tre Comuni in questione”.

È possibile visualizzare il video a questo link.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.