A Monreale la terza edizione della Borsa del Turismo Extralberghiero

0

Monreale, 3 dicembre 2018 – Nella giornata di oggi, presso il Complesso Monumentale Guglielmo II di Monreale, si è svolta la terza edizione della Borsa del turismo extralberghiero di Confesercenti Sicilia, organizzato in collaborazione con l’Assessorato Regionale al Turismo. Le strutture ricettive extralberghiere sono ancora poco conosciute, ma si tratta di un’accoglienza in rapido sviluppo: spaziano dalle dimore storiche, rifugi di montagna, campeggi, B&B, agriturismi, parchi camper fino ad arrivare alle case sugli alberi.

Si tratta di un settore in forte crescita, che attualmente in Sicilia conta circa 5500 strutture con introiti di 125 milioni di euro l’anno. “Per tutto il giorno – dice Michele Sorbera, direttore di Confesercenti Sicilia – i gestori delle strutture hanno potuto presentare la propria offerta e confrontarsi anche con le richieste di un mercato internazionale particolarmente attento ad un turismo di tipo esperienziale, attivo, all’aria aperta e lontano dagli standard legati all’ospitalità alberghiera”.

“All’indirizzo della Borsa – aggiunge Salvo Basile, coordinatore regionale di Assoturismo – sono arrivati anche tanti imprenditori che non avevano fatto la preiscrizione ma sentivano l’urgenza di stringere nuovi accordi commerciali e di mettere in vetrina davanti ad operatori qualificati il proprio lavoro”. Interviene anche il vicesindaco Giuseppe Cangemi, che ha dichiarato  “Siamo lieti di ospitare la borsa del turismo extalberghiero internazionale a Monreale per il secondo anno consecutivo. Un’occasione per mostrare il nostro patrimonio anche a tanti buyer interessati e che hanno visitato il Complesso monumentale ed il Chiostro dei Benedettini grazie alla guida di CoopCulture”.Da adesso fino al 5 dicembre i buyer parteciperanno ad un educational tour, realizzato in collaborazione con CoopCulture, che si svolgerà fra Trapani, Agrigento e Palermo. Tra le tappe principali la Valle dei Templi di Agrigento e l’itinerario Arabo-Normanno dell’Unesco.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.